Fiera del libro per ragazzi di Bologna 2016

Bologna Children’s Bookfair
AA
Frankfurter Buchmesse


Facebook Instagram

Look! La Germania Paese Ospite a Bologna 2016

Bologna Children's Book Fair 2016

Il mondo dell’illustrazione arriva in città con oltre 30 autori e 7 mostre

Look! – Con questo motto la Germania si presenta Paese Ospite alla Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna (4-7 aprile 2016). La partecipazione della Germania, quest’anno alla sua 40esima presenza, è organizzata dalla Fiera del Libro di Francoforte, mentre il Goethe-Institut in Italia cura il programma degli eventi collaterali. Tema principale e leitmotiv di tutta la manifestazione sarà l’illustrazione e, come recita il logo scelto dagli organizzatori – LOOK! –, sia in Fiera sia in città l’invito sarà quello di guardare, o meglio lasciarsi sorprendere dalla molteplicità e dalla qualità della produzione tedesca.

LOOK! Una Germania tutta da guardare

A Bologna arriveranno gli illustratori più importanti della Germania, dalla regina dei colori Jutta Bauer fino ad Anke Kuhl, Philip Waechter, Henning Wagenbreth, e tanti altri ancora noti al pubblico internazionale. Cuore della partecipazione in Fiera sarà una mostra composta dalle tavole originali di trenta illustratori rappresentativi delle tendenze artistiche più recenti. Questa si troverà su un’area di 300 metri quadri posta proprio all’ingresso principale della Fiera. La varietà tematica ed estetica delle opere esposte è grande e passa da immagini di poetica giocosità a illustrazioni decisamente più realistiche.

I trenta illustratori selezionati sono: Kristina Andres – Anke Bär – Sonja Bougaeva – Antje Damm – Sonja Danowski – Stella Dreis – Judith Drews – Julia Friese – Stefanie Harjes – Ina Hattenhauer – Reinhard Kleist – Elsa Klever – Tobias Krejtschi – Anke Kuhl – Torben Kuhlmann – Jonas Lauströer – Markus Lefrançois – Sebastian Meschenmoser – Daniel Napp – Julia Neuhaus – Lena Pflüger – Moni Port – Gerda Raidt – Sybille Schenker – Katrin Stangl – Dirk Steinhöfel – Joëlle Tourlonias – Einar Turkowski – Jan von Holleben – Mehrdad Zaeri. La mostra resterà aperta al pubblico nel fine settimana successivo l’apertura della Fiera (8, 9 e 10 aprile 2016).

  • Sebastian Menschenmoser
  • Kristina Andres
  • Anke Bär
  • Antje Damm
  • Stella Dreis
  • Judith Drews
  • Julia Friese
  • Stefanie Harjes
  • Ina Hattenhauer
  • Katrin Stangl
  • Dirk Steinhöfel
  • Joëlle Tourlonias
  • Einar Turkowski
  • Elsa Klever
  • Sonja Bougaeva
  • Sonja Danowski
  • Jan von Holleben
  • Reinhard Kleist
  • Sybille Schenker
  • Mehrdad Zaeri

In mostra ci sono anche 85 libri, i 30 pubblicati dagli illustratori presentii in Fiera, e altri 55 di artisti affermati a livello internazionale, quali ad esempio Aljoscha Blau, Axel Scheffler, Ali Mitgutsch, Rotraut Susanne Berner o Martin Baltscheit e da illustratori più recenti, così da dare una panoramica completa sulla molteplicità del mondo dell’illustrazione tedesco. Grazie a delle visite guidate sarà possibile entrare nel vivo della creatività contemporanea tedesca, contraddistinta da un mix di tecniche e strumenti che vanno dagli acquerelli al 3D, dal disegno a matita ai collage digitali.

Anche l’allestimento della mostra riprenderà il tema del “guardare”. Tutte le pareti saranno infatti costituite da “cannocchiali di cartone” dai quali è possibile guardare attraverso tutti gli spazi dello stand. I visitatori potranno ammirare le collezioni di libri in mostra e l’esposizione degli illustratori ma, contemporaneamente, contribuire all’allestimento grazie all’iniziativa Blob!: sulle pareti di cartone saranno presenti pannelli con delle macchie di colore (blob) dalle quali i visitatori possono prendere spunto per inventare e disegnare qualcosa. Secondo la propria fantasia, da una macchia può prendere forma un coniglio, così come un orsacchiotto o un alieno.

La mostra nasce anche grazie al contributo del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica federale tedesca e, dopo Bologna, sarà esposta al Fabrik der Künste ad Amburgo

Lo stand, padiglione 30, B 34

Quest’anno lo stand tedesco festeggia i suoi 40 anni di presenza alla Fiera di Bologna. Nello spazio dedicato (padiglione 30, B 34) saranno presenti ben 34 editori tedeschi e oltre 70 loro delegati. Questo, come ogni anno, sarà il luogo deputato per gli incontri di lavoro, per scoprire le nuove pubblicazioni e fare acquisti. In Germania il libro per bambini e ragazzi è in continua crescita e nel 2015 ha raggiunto una quota di mercato del 17,5% occupando la seconda posizione dietro la narrativa. Nel 2014 sono stati pubblicati 8.142 nuovi titoli, l’11% della produzione editoriale totale. Ma, se nella produzione il libro per ragazzi è al secondo posto, per le licenze è al primo: lo scorso anno su 6.443 licenze vendute, 2.362 erano libri per bambini e ragazzi (dati del Börsenverein des Deutschen Buchhandels).

Le installazioni e le mostre in città

Il motto della Fiera LOOK! e il variegato e fantastico mondo dell’illustrazione arriveranno anche in città con sette imperdibili mostre. Il mondo dell’editoria per bambini è strettamente legato all’arte e alle pubblicazioni da collezione; è il caso, emblematico, della mostra Tolle Hefte – Libri folli e bellissimi che racconta la straordinaria esperienza editoriale di Armin Abmeier. Appassionato di libri illustrati e scopritore di talenti, Abmeier nel1991 iniziò un progetto editoriale unico nel suo genere: Die tollen Hefte. Questi libri di 32 pagine sono caratterizzati da una speciale tecnica di stampa offset artigianale che mette gli illustratori di fronte a sfide particolari per dare vita a piccoli e preziosi volumi, dai colori inimitabili e seducenti, di grandissimo impatto estetico. A questo progetto hanno preso parte i migliori illustratori tedeschi e non solo. Ma per capire la quantità e l’estro di questa produzione a Bologna c’è un’altra mostra da non perdere: WAS? Das Beste von Allem, ovvero il the best of di una sessantina tra i più importanti e affermati illustratori tedeschi, raccolto nel 2015 in un catalogo illustrato (Das Beste von Allem, Aladin Verlag, 2015): tante schede dai temi più disparati per descrivere in forma di disegno le principali categorie dell'illustrazione per l'infanzia.

In evidenza anche i rapporti e gli scambi tra gli illustratori tedeschi e italiani, come nella mostra Racconti di città Berlino-Torino di Nadia Budde e Elisa Talentino. Le illustrazioni esposte nascono grazie ad una residenza artistica che ha ospitato Nadia Budde a Torino ed Elisa Talentino a Berlino, durante la quale le artiste hanno potuto vivere le atmosfere delle due città per farle poi confluire in una mostra comune. Basata su visioni reciproche è anche la collettiva Nomads con i lavori degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, ENSAD di Parigi, HAW-Hamburg, Kyoto City University of Arts e Parsons the New School of Design di New York. Sempre nata dalla matita di emergenti, è poi la mostra Illustra, un concorso tra le accademie di Bologna, Macerata, Urbino, Amburgo, Lipsia e Münster. In diesem Moment / In questo momento Osservazione – Disegno – Tipografia – Stampa espone invece una serie di Manifesti nati nell’ambito di un workshop di Stefano Ricci con gli studenti dell’Accademia d’Arte Muthesius di Kiel.

Con la partecipazione diretta del pubblico bolognese lavorerà invece il Labor Ateliergemeinschaft (Laboratorio Studio), uno studio collettivo di otto grafici, illustratori e autori di Francoforte sul Meno. Il Labor Ateliergemeinschaft (Laboratorio Studio farà nascere in Salaborsa un supermercato alternativo Achtung: Kartoffel!. Tutti i visitatori saranno invitati a creare, disegnare e dipingere per riempire gli scaffali con fantastici prodotti mai visti prima.

Gli appuntamenti in Fiera

Ogni giorno nei quattro spazi dedicati agli eventi in Fiera (Caffè degli Autori, Caffè degli Illustratori, Caffè dei Traduttori e Digital Café) ci saranno inoltre incontri di settore sui temi principali dei diversi Caffè. Tra gli incontri di settore saranno affrontati i temi strettamente legati al mondo del libro illustrato, come promuoverlo al meglio, come affrontare le sfide dell’internazionalizzazione, quali sono i principali premi dedicati all’editoria dell’infanzia e ai suoi autori. Tra gli appuntamenti anche quelli dedicati al tema della traduzione e, non da ultimo, quelli legati all’editoria che tratta il tema della migrazione e dei rifugiati.

La Fiera del Libro di Francoforte

è la fiera di settore più grande del publishing internazionale. Comprende 7.100 espositori di 100 Paesi e ospita ca. 270.000 visitatori, più di 4.000 manifestazioni e indicativamente 9.300 giornalisti accreditati e presenti. Per questo è frequentata anche da esponenti di settori diversi come quelli del cinema o dei giochi. Il tema principale della Fiera dal 1976 è l’Ospite d’onore che, diverso ogni anno, presenta in maniera variegata la propria opera e cultura al pubblico. La Fiera del Libro di Francoforte organizza la partecipazione delle case editrici tedesche a circa 20 Fiere internazionali e organizza tutto l’anno incontri di settore all’interno dei più importanti mercati internazionali. Con la fondazione del Frankfurt Book Fair Business Club la Fiera del Libro di Francoforte fornisce a imprenditori, editori, fondatori, innovatori, esperti e visionari il presupposto ideale per le loro attività. La Fiera del Libro di Francoforte è un’impresa affiliata al Börsenverein des Deutschen Buchhandels.

Download SymbolPieghevole del programma (PDF, 361 KB)
Link utili

 

Via! Fotografia di strada da Amburgo a Palermo

52 settimane, 10 prospettive, 2 nazioni: 5 fotografi di strada dall’Italia e 5 dalla Germania osservano per un anno la vita quotidiana nel loro Paese e la raccontano in un blog.