Nuovo teatro tedesco - Teatro

Klaras Verhältnisse ("Le relazioni di Klara")

Klara sa esattamente ciò che non vuole. Non vuole più scrivere istruzioni d'uso per ferri da stiro e simili utili elettrodomestici e comunque non vuole diventare nemmeno un caso sociale. Vuole rispondere alle domande: "Dove sono. Chi sono. Per cosa sono."
E infine, "ella vuole" apportare un contributo alla soluzione dei problemi che nel prossimo millennio ci daranno tanto da fare. Ella cerca un compito importante che la soddisfi.Alla ricerca di una vita piena, viene presa dalle nostalgie e dai desideri più disparati, sembra essere solamente una superficie di proiezione per i desideri degli altri. Ci sono la sorella ordinata Irene che scopre le sue tendenze omosessuali, suo cognato Gottfried, un piccolo impiegato di banca che diventa rapinatore di banca e desidera andare con lei in Africa, il medico che le preleva il sangue e tocca la sua biancheria intima, l'insegnante di biologia Elisabeth posta in pensionamento anticipato e gelosa del suo amante Tomas, il rigattiere che in realtà non desidera sposarla e il cinese senza nome, il cui involtino di primavera è chiaramente una poesia. Ma nessuno sembra volerle offrire un lavoro che la soddisfi, un ruolo nella vita.
"Klaras Verhältnisse" è un tragicomico percorso in cresta tra la realtà e il sogno, tra il volo dei desideri e banali precipizi.
(dal programma della casa editrice "Verlag der Autoren")

Critica:

Nulla è chiaro nei progetti apparentemente così certi di questi cittadini medi, nulla si chiarisce nelle 17 scene del dramma. Proprio in questo risiede la qualità di questo nuovo testo di Dea Loher. Per la prima volta, l'autrice non confronta i suoi personaggi con situazioni tragiche estreme come tortura, incesto, assassinio. Per la prima volta ella scopre la drammatica altezza di caduta nella grossolanità della vita quotidiana, nell'isolamento del singolo all'interno dell'egoismo del tutto normale di una società che sta perdendo la capacità di dare. Per la prima volta, traspare nei dialoghi anche una delicata comicità.
(Cornelia Niedermeier in taz, 3 aprile 2000)

Dati tecnici

Prima Burgtheater di Vienna, marzo 2000
Regia Christina Paulhofer
Prima tedesca Thalia Theater di Amburgo, ottobre 2000
Regia Mark Zurmühle
Personenzahl 3 F, 4 M
Diritti Verlag der Autoren
Schleusenstr. 15
60327 Frankfurt a. M.
Tel. 069 238574-20
Fax: 069 24277644
theater@verlag-der-autoren.de
Traduzioni Biblioteca teatrale

    Facebook

    Visit us on Facebook