Schnelleinstieg:
Direkt zum Inhalt springen (Alt 1)Direkt zur Sekundärnavigation springen (Alt 3)Direkt zur Hauptnavigation springen (Alt 2)

Poesia
Lyrikline – Listen to the Poet

Poesiefestival 2019, Haus der Poesie
Poesiefestival 2019, Haus der Poesie | © Foto (Zuschnitt): Mirko Lux

Vent’anni fa la Haus für Poesie di Berlino dava inizio a un progetto multimediale fuori del comune dedicato alla poesia on-line. Si chiama “Lyrikline” ed è realizzato in cooperazione con una rete di partner tedeschi, tra i quali Goethe Institut, e stranieri. Un paesaggio parallelo che ha la proprietà di sconfinare e di tenere in connessione, del quale gioire sempre e in queste ore anche di più, considerate le circostanze. Viva la poesia!

Von Giulia Mirandola

Una linea per la poesia

Vent’anni fa la Haus für Poesie di Berlino dava inizio a un progetto multimediale straordinario, curato da Heiko Strunk con la collaborazione di Juliane Otto. Si chiama Lyrikline, è una piattaforma in costante work in progress dedicata alla poesia in internet, in diverse lingue del mondo. Il patrimonio culturale di Lyrikline è orale, scritto e audiovisivo, è accessibile e scaricabile gratuitamente, è senza confini, multidisciplinare, multitonale, multiculturale.

Questo ambiente virtuale è un esempio eccellente di armonizzazione tra contenuti, forma e funzione, un prodotto culturale contemporaneo nel quale sono perfettamente bilanciati tra loro la quantità e la qualità dei dati, il carattere originale delle informazioni e delle fonti, la padronanza delle tecniche di digitalizzazione e di narrazione transmediale, la visione globale. Ciò non è passato inosservato negli ambienti della comunicazione e dei media e Lyrykline si è aggiudicato il Grimm Online Award nella sezione cultura e intrattenimento.

La poesia vicina al mondo

La piattaforma è un continente immateriale popolato attualmente da circa tredicimila poesie, più di millequattrocento donne e uomini poeti, ottantasei lingue del mondo, circa diciannovemila traduzioni.

Dire “poesia” è come dire “universo”. Per questo l’indicizzazione è così curata e ricca di vie di esplorazione, alcune classiche, altre nuovissime. Si arriva alla poesia in vari modi: utilizzando l’indice per autore (ordine alfabetico, per lingua, per paese); l’indice per poesie (ordine per titolo, per traduzione, per genere di poesia, per forma, per tema, per pattern ritmico); l’indice per novità (ordine per poesia, per autore, per traduzione). La categoria “genere di poesia” comprende diciassette sottogeneri, dalla poesia umoristica a quella politica, dalla lirica per bambini alla poesia erotica, dalla poesia translinguistica a quella visiva. Alla voce “pattern ritmico” si aprono dodici ambiti riferiti al battito della poesia e al suo respiro.

Credo che l’esperienza più soddisfacente per apprezzare Lyrikline sia a timpani aperti, meglio se dotati di cuffie per l’audio ad alta risoluzione e l’isolamento acustico, poiché la voce, il suono, il ritmo, sono componenti essenziali del paesaggio parallelo che qui attraversiamo.

Viaggio a Lyrikline

Le cose che accadono a Lyrikline sono molteplici. Ci sono una finestra sulle novità, una raccolta di materiali d’archivio, un blog, una community, una playlist, un bottone per la proposta casuale di tracce audio, una sezione per le poesie filmate e per i film di poesia, una collezione di videoritratti di poeti donne e uomini, una rubrica dedicata a un poeta/poesia del giorno. In mezzo a questo parco pubblico della poesia viene voglia di giocare: pescare terzine, haiku, ballate, odi dai paesi più remoti, atterrare per la prima volta sui fonemi tipici di lingue desuete, sfogliare le biografie di perfetti sconosciuti e sconosciute che scrivono e parlano in versi dai più disparati punti del globo e qui si riuniscono, in questo centro che è una linea.

Hölderlin 250 Lyric Special

Il 20 marzo ricorreva il 250° compleanno di Friedrich Hölderlin. Haus für Poesie aveva programmato da mesi tre giornate di festeggiamenti in onore del grande poeta tedesco, intitolate Komm! Ins Offene. Tutto è sospeso e rinviato a settembre 2020. Malgrado questa limitazione Lyrikline festeggia il poeta con Hölderlin 250 Lyric Special, una rassegna digitale nella quale vengono recuperate e riunite tutte le tracce delle odi, degli inni e delle elegie di Hölderlin presenti sulla piattaforma, in tedesco e in altre lingue del mondo. Inoltre, tracce audio di poesie che testimoniano l’influenza e la percezione di Hölderlin nella letteratura del diciannovesimo e ventesimo secolo. Un omaggio, certamente, a Friedrich Hölderlin e un regalo di valore a chi ama la poesia.

Top