beLutero beFilmaker
Video per nuove riforme

Non una di meno © Goethe-Institut Italien

#beLutero
Non una di meno

“Non Una Di Meno” è un movimento contro la violenza sulle donne che ha portato in piazza donne e uomini di 59 paesi. Nato in Argentina nell’ottobre del 2016, ben presto si è fatto internazionale. L’otto marzo 2017, la rete italiana ha preso parte allo sciopero globale delle donne, il primo nella storia. L’obiettivo delle italiane? Scrivere un piano antiviolenza femminista dal basso, ricavato da otto tavoli di discussione.

Da uomo a uomo © Goethe-Institut Italien

#beLutero
Da uomo a uomo

“Sono un uomo e vedo la violenza maschile intorno a me. Vedo anche però il desiderio di cambiamento di molti uomini.” Ci possono essere tanti modi diversi di essere uomo. Questi modi non sono fissati naturalmente, sono frutto di una storia e di una cultura. E questa storia e questa cultura si possono cambiare.

DifendiAISMoci © Goethe-Institut Italien

#beLutero
Difendi(AISM)oci

Nel mondo di oggi bisognerebbe cambiare la violenza in tutte le sue forme. In un mondo violento in molti credono che per autodifendersi bisogni per forza rispondere alla forza con la forza. Il problema è che la maggior parte di noi non sa che lo sport Ju Jitsu ovvero sapersi autodifendere non sia un imparare tecniche marziali per poter far del male al prossimo. “Difendersi vuol dire difendersi da tutto ciò che ci circonda, soprattutto dalle nostre paure.”

Mangiare sano! © Goethe-Institut Italien

#beLutero
Mangiare sano!

Quando mangiamo un piatto di verdure fuori casa, siamo sicuri che la spesa sarà più ridotta di un pezzo di pizza? Ovviamente dipende dalla quantità, ma non sempre nei luoghi di ristoro c’è la possibilità di mangiare leggero e spendere poco. La soluzione sarebbe di rimanere a casa a mangiare un piatto leggero, oppure potremmo fare uno strappo alla regola, scegliendo un piatto meno costoso ma spesso più calorico. Perché è così?

La piccola bellezza © Goethe-Institut Italien

#beLutero
La piccola bellezza

Dopo la Grande, c’è una piccola bellezza a Roma e riluccica sotto i portici di piazza Vittorio, cuore dell’Esquilino, la Chinatown e non solo della Capitale. Questa piccola bellezza si chiama “Gatsby” come la coppola che usavano gli strilloni in America ed è un bar-bistrot. Di vecchio stile ha gli arredi anni ’50, nuova è la vita che è ripresa sotto il portico.

Overlook residence © Goethe-Institut Italien

#beLutero
Overlook residence

L’emergenza abitativa è una vera e propria piaga per Roma. I residence per l’assistenza alloggiativa temporanea sono stati per anni la bestia nera: pagati a peso d'oro dal Comune, hanno ospitato sfrattati e sgomberati senza alternative. Dovevano essere soluzioni temporanee, in attesa di una casa popolare. Ma molti bambini lì dentro sono diventati adulti.

Oltre la fabbrica © Goethe-Institut Italien

#beLutero
Oltre la fabbrica

Prato è conosciuta per l’altissima presenza della comunità cinese. I cittadini cinesi ci sono arrivati dai primi anni ’90 e da allora la migrazione in entrata e in uscita è stata costante. Questa presenza è sempre stata raccontata dal punto di vista della legalità, del lavoro e della crisi economica. “Oltre la fabbrica” vuole invece indagare come vive questa comunità e prende a pretesto lo sport per raccontare i processi di integrazione.

I giovani di oggi e la Riforma © Goethe-Institut Italien

#BeLutero
I giovani di oggi e la Riforma

Oggi vogliamo porre l’accento sull’importanza del “camminare insieme” verso la comprensione, la collaborazione e il rispetto reciproci. Tutto ciò può avvenire solo attraverso un confronto nel dialogo per elaborare insieme nuove prospettive per come migliorare il domani. I giovani di oggi sono il “nostro” domani ed è a loro che va chiesto: Come riformeresti il mondo oggi?