Accesso rapido:
Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)

Andrea Lissoni
Una vera Casa delle arti

A partire da aprile 2020 il direttore della Haus der Kunst di Monaco sarà Andrea Lissoni.
A partire da aprile 2020 il direttore della Haus der Kunst di Monaco sarà Andrea Lissoni. | Foto (particolare): © picture alliance/Sueddeutsche Zeitung Photo/Sebastian Gabriel

Dalla Tate Modern di Londra alla capitale bavarese: da aprile 2020 il nuovo direttore della Haus der Kunst di Monaco sarà il curatore Andrea Lissoni.

Di Romy König

Spazio espositivo in crisi

In qualità di futuro direttore artistico, l’altoatesino Andrea Lissoni svilupperà una nuova visione per la Haus der Kunst, galleria pubblica d’arte contemporanea di Monaco di Baviera con un focus su esposizioni, ricerca e trasferimento di conoscenze. Da aprile 2020 Lissoni succederà a Okwui Enwezor, scomparso nel 2019. Lissoni, laureato in storia dell’arte e management culturale, aveva già lavorato, tra l’altro, presso lo spazio espositivo milanese Pirelli HangarBicocca e dal 2014 era senior curator per il cinema e l’arte internazionale alla Tate Modern di Londra.

Interdisciplinare e invitante

Per la prossima esperienza bavarese, Lissoni ha già in mente un concetto: “La visione che sto sviluppando per la Haus der Kunst è orientata verso una forza centrale”, ha annunciato ai giornalisti in occasione della propria nomina, lo scorso ottobre, sottolineando “l’importanza di condividere l’arte e la cultura contemporanee in maniera interdisciplinare e aperta, originale, visionaria, invitante e ottimista” e il proprio intento di progettare il museo come “una casa aperta”, integrare “varie forme di conoscenza artistica e questioni d’attualità” ed “entusiasmare il pubblico per l’arte contemporanea”. Il suo auspicio è che in questo modo la Haus der Kunst “possa consolidarsi come vera e propria Casa dell’arte”. La Haus der Kunst di Monaco è dedicata all’arte, con un focus su mostre, attività di ricerca e trasferimento di conoscenze. La Haus der Kunst di Monaco è dedicata all’arte, con un focus su mostre, attività di ricerca e trasferimento di conoscenze. | Foto (particolare): © picture alliance/Sueddeutsche Zeitung Photo/Johannes Simon

Un vantaggio per Monaco

La proposta di Lissoni per questa posizione a Monaco è arrivata da un comitato internazionale di selezione, nel quale si è espressa a suo favore anche Nina Zimmer, direttrice del Museo d’arte di Berna e del Zentrum Paul Klee: “Lissoni ha convinto la giuria con un misto di riservatezza e determinazione, integrità e apertura a livello di contenuti, inclinazione alla pacatezza e considerazione della forza dell’arte al centro del suo programma”. Secondo Bernd Sibler, Ministro bavarese per la scienza e l’arte e presidente del Consiglio di vigilanza del centro espositivo, Lissoni rappresenta un valore aggiunto per la Haus der Kunst e per la scena artistica di Monaco, può contare su una “straordinaria rete di contatti” ed è “un curatore rinomato, disposto e adatto ad affrontare le sfide della Haus der Kunst nel difficile equilibrio tra attrattività internazionale e radicamento locale”.

Top