Accesso rapido:

Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)

Nonna Trude
​Risparmiare energia facilmente

Ridurre il consumo di energia in casa, risparmiare sui costi e proteggere l'ambiente al tempo stesso: in molti lo vorrebbero, ma come si fa? È molto semplice, dice Nonna Trude, che ci presenta una serie di consigli utili.

Di Nonna Trude

Miei cari,
 
dopo alcune passeggiate rigeneranti nei boschi, piena di energia e con il desiderio di offrirvi molte cose utili, mi sono tuffata ancora una volta sul tema del risparmio energetico. Per un motivo specifico.

Coronavirus = maggiore consumo di energia

Ultimamente al telegiornale ho sentito qualcosa sull'aumento del consumo di energia durante il coronavirus. Non c’è da stupirsi! In molti se ne stanno seduti a casa in lockdown, la scuola si svolge in parte nelle camerette invece che in classe, e non si esce. Mia figlia Silke e suo marito Olli possono dirvi un paio di cosette al riguardo. I loro figli Arthur ed Emiliana “giocano” ai loro computer o siedono nell'aula virtuale, spesso si cucina due volte al giorno, la sera diverse tv sono accese contemporaneamente per trasmettere film diversi, la luce è accesa tutto il giorno in quelli che ormai sono gli uffici domestici, i bollitori e le macchine da caffè sono costantemente in uso. Il risultato? Un maggiore consumo di elettricità.

Fatti e cifre

Da anni il mio consumo di elettricità è costantemente basso, le mie bollette sono praticamente invariate. Invece di un frigorifero, ho una grande e fresca dispensa, per esempio. Con una famiglia di quattro persone come quella di Silke ad Amburgo, però, si arriva rapidamente a circa 4.000-5.000 kilowattora l'anno, anche senza una pandemia. Una famiglia di quattro persone in Germania paga tra i 90 e i 130 euro al mese di elettricità, a seconda che l'acqua calda sia prodotta con l'elettricità o meno.
 
A causa del coronavirus i costi dell'elettricità nelle abitazioni private aumenteranno probabilmente ora fino a 150 euro l'anno. È vero che spendiamo meno soldi, perché né le birrerie né i teatri o i cinema sono aperti, purtroppo! Non si tratta però solo di questo: vogliamo risparmiare energia per proteggere l'ambiente. Anche la produzione di elettricità per mezzo dell’energia idroelettrica, eolica, solare, di biomassa o dell'energia geotermica, ha un impatto negativo sull'ambiente.

I miei consigli per voi

Risparmiare elettricità in casa è più facile di quanto si pensi. L'ho capito mentre facevo ricerche per questo elenco. Se quindi il vostro consuntivo è più basso di quello che era prima della pandemia, avete fatto tutto correttamente. E se seguite anche solo uno dei miei consigli, avete già fatto la differenza. In linea di principio, possiamo risparmiare energia usando apparecchi a basso consumo energetico e attraverso l’uso che ne facciamo.
 
  • Con un apparecchio della più alta classe di efficienza energetica A+++ si può presumibilmente risparmiare fino a 70 euro all'anno. La differenza di prezzo rispetto a un apparecchio più economico viene recuperata dopo circa due anni. Gli elettrodomestici particolarmente efficienti hanno un sigillo, quindi fateci attenzione prima di acquistare!
  • Spengete il maggior numero possibile di apparecchi quando partite, anche se è solo per il fine settimana.

In cucina

  • Versate il caffè in un thermos invece di usare la piastra riscaldante della macchina per caffè.
  • Tutti gli elettrodomestici in modalità standby usano molta elettricità, pesando presumibilmente fino al dieci per cento sulla vostra bolletta dell’elettricità totale. Quindi spegnete la macchina del caffè dopo esservi fatti il vostro espresso e riaccendetela di nuovo per la prossima pausa caffè.
  • Per cucinare usate cibo fresco invece di quello congelato. Così facendo si risparmia molta energia: quella usata nella produzione dei prodotti, nel loro trasporto e nella conservazione al supermercato e a casa vostra.
  • Scegliete con cura la posizione del vostro frigorifero. Vicino a una fonte di calore come un fornello o un termosifone, consuma più elettricità perché deve raffreddarsi di più. E seguite le raccomandazioni delle linee guida: un frigorifero dovrebbe essere impostato a 7 gradi, un congelatore a meno 18.
  • Una cucina a gas o a induzione è più efficiente dal punto di vista energetico.
  • Se usate la funzione forno ventilato o termoventilato, non dovrete preriscaldare il vostro forno e di solito potrete selezionare una temperatura di cottura da 20 a 30 gradi più bassa. Potete anche spegnere il forno qualche minuto prima, usando il calore residuo. Probabilmente avete già sentito dire che le teglie che non servono non dovrebbero rimanere nel forno durante la cottura per ragioni energetiche.
  • Se volete scaldare l'acqua, usate un bollitore e solo la quantità d'acqua di cui avete veramente bisogno.
  • Il bollitore va decalcificato regolarmente con essenza di aceto o acido citrico. Più calcare c'è, più lentamente si riscalda.
  • Bisogna sempre riempire bene la lavastoviglie e selezionare il programma a risparmio energetico. Questo vi farà risparmiare elettricità, perché l'acqua viene riscaldata meno.

In casa

  • È meglio fare la lavatrice sempre a pieno carico, ma si deve essere ancora in grado di infilare la mano in posizione verticale nel cestello. Potete risparmiare fino a un terzo della vostra elettricità scegliendo la temperatura più bassa possibile.
  • Le asciugatrici sono il lusso del nostro tempo. Se ne avete una, usatela in futuro solo per cose, che per voi è importante siano particolarmente morbide. Più i vestiti sono umidi, più a lungo funzionerà l'asciugatrice. Se non usate l'asciugatrice, risparmierete circa 300 kilowattora all'anno, cioè circa 100 euro.
  • Se investite in lampadine a LED, questo rinnovamento sarà ripagato in circa 1,5 anni e pagherete da cinque a otto volte meno per l’illuminazione, e fin da ora: anche a Natale le luci a LED dovrebbero essere la vostra prima scelta.

Tecnologia

  • In media, un portatile consuma tre volte meno elettricità rispetto a un classico computer da tavolo. Se lavorate da casa con un portatile, per esempio, pagherete due euro per l'elettricità del computer in sei settimane. Sei euro per un computer da tavolo.
  • Vale la pena utilizzare la modalità di risparmio energetico e fare a meno di un salvaschermo.
  • Non avrete bisogno di caricare spesso il vostro cellulare se disattivate il GPS, che, anche se funziona solo in background, consuma molta energia.
  • Si può risparmiare molta elettricità se la sera si spegne completamente il televisore, il decoder, il computer (monitor compreso) e la stampante. Nel corso di un anno, si possono risparmiare fino a 400 kilowattora.
  • Se di notte spegnete i ricevitori wi-fi come il PC, il telefono cellulare o la Smart TV, ridurrete il consumo di energia del vostro router, che è un piccolo divoratore di energia. Potreste anche spegnere il ripetitore WI-FI di notte.
  • Poiché molti dispositivi collegati alle prese consumano elettricità anche quando sono spenti, ora uso prese multiple con interruttori a levetta che possono essere spenti. Questo è super pratico e mi offre anche una camera da letto priva di tensione.
Come potete vedere, la semplice pressione di un pulsante può avere grandi effetti. Vi auguro ogni successo nell’applicare questi e altri consigli sul risparmio energetico. Tenete duro e soprattutto:
 
Rimanete in salute!
La vostra Trude

Top