Accesso rapido:
Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)

Bella vista

Com’è la vita nei centri urbani? Qual è il battito delle nostre città?
Istantanee da Italia, Belgio, Francia, Germania, Portogallo e Spagna.


Al mercato

  • <b>Mercado dos Lavradores (Funchal, Portogallo)</b><br> <br>Chi ama la frutta tropicale non ha bisogno di andar lontano: al mercato di Funchal, capoluogo dell’isola portoghese di Madeira, nell’Atlantico, si trovano moltissimi tipi di frutta, dalle più consuete banane e maracuja ai più esotici tamarillo o “monstera deliciosa”. Tanta varietà non è solo bella da vedere, per i suoi colori straordinari, ma anche sorprendente e gustosissima, per la gioia del palato. Fare un giro nel Mercado dos Lavradores è un’ottima occasione per provare qualcuno di questi frutti meno noti. Foto: Goethe-Institut / Teresa Laranjeiro
    Mercado dos Lavradores (Funchal, Portogallo)

    Chi ama la frutta tropicale non ha bisogno di andar lontano: al mercato di Funchal, capoluogo dell’isola portoghese di Madeira, nell’Atlantico, si trovano moltissimi tipi di frutta, dalle più consuete banane e maracuja ai più esotici tamarillo o “monstera deliciosa”. Tanta varietà non è solo bella da vedere, per i suoi colori straordinari, ma anche sorprendente e gustosissima, per la gioia del palato. Fare un giro nel Mercado dos Lavradores è un’ottima occasione per provare qualcuno di questi frutti meno noti.
  • <b>La Boquería (Barcellona, Spagna)</b><br><br> Subito dietro la Rambla c’è il mercato più noto di Barcellona, “La boquería”. Benché sia ormai diventato una vera e propria attrazione turistica, è frequentato anche dagli abitanti del quartiere in cui si trova, il popolare Raval. Foto: © Daniel Tornero Rojo
    La Boquería (Barcellona, Spagna)

    Subito dietro la Rambla c’è il mercato più noto di Barcellona, “La boquería”. Benché sia ormai diventato una vera e propria attrazione turistica, è frequentato anche dagli abitanti del quartiere in cui si trova, il popolare Raval.
  • <b>Marché Président Wilson (Parigi, Francia)</b><br><br>Nei pressi di Place Iéna, sotto lo sguardo bronzeo di George Washington, ogni mercoledì e sabato apre il mercato Président Wilson, dove si possono comprare non solo specialità tipiche come crêpes, formaggi e salumi locali, ma anche delizie creole e libanesi. Soprattutto verso mezzogiorno è talmente affollato che bisogna calcolare il tempo che si ha a disposizione per godersi la vitalità che caratterizza i mercati parigini. Foto: Goethe-Institut / Cynthia Gruschke
    Marché Président Wilson (Parigi, Francia)

    Nei pressi di Place Iéna, sotto lo sguardo bronzeo di George Washington, ogni mercoledì e sabato apre il mercato Président Wilson, dove si possono comprare non solo specialità tipiche come crêpes, formaggi e salumi locali, ma anche delizie creole e libanesi. Soprattutto verso mezzogiorno è talmente affollato che bisogna calcolare il tempo che si ha a disposizione per godersi la vitalità che caratterizza i mercati parigini.
  • <b>Mercato di Torpignattara (Roma, Italia)</b><br><br>A Roma non c’è solo il centro storico: i quartieri periferici, come quello del mercato di Torpignattara, sono particolarmente colorati e vitali. Val la pena visitarlo per fare la spesa e incontrare le persone più diverse che lo frequentano! © Goethe-Institut Italien / Foto: Sara Camilli
    Mercato di Torpignattara (Roma, Italia)

    A Roma non c’è solo il centro storico: i quartieri periferici, come quello del mercato di Torpignattara, sono particolarmente colorati e vitali. Val la pena visitarlo per fare la spesa e incontrare le persone più diverse che lo frequentano!
  • <b>Marché des Antiquaires du Sablon (Bruxelles, Belgio)</b><br><br>Sulla strada che porta dal Palazzo Reale al Palazzo di Giustizia, all’ombra della chiesa di Notre-Dame du Sablon, dagli anni Sessanta è aperto ogni fine settimana questo mercatino dell’antiquariato che invita a frugare tra la merce esposta. E se non si è trovato nulla di interessante, si può proseguire la ricerca nelle gallerie d’arte e nei negozi d’antiquariato che pullulano nel quartiere Sablon. Foto: Goethe-Institut / Benjamin Panten
    Marché des Antiquaires du Sablon (Bruxelles, Belgio)

    Sulla strada che porta dal Palazzo Reale al Palazzo di Giustizia, all’ombra della chiesa di Notre-Dame du Sablon, dagli anni Sessanta è aperto ogni fine settimana questo mercatino dell’antiquariato che invita a frugare tra la merce esposta. E se non si è trovato nulla di interessante, si può proseguire la ricerca nelle gallerie d’arte e nei negozi d’antiquariato che pullulano nel quartiere Sablon.
  • <b>Viktualienmarkt (Monaco di Baviera, Germania)</b><br><br>Di prima mattina il Viktualienmarkt di Monaco, in pieno centro città, è ancora vuoto. Durante la giornata, però, dal lunedì al sabato si riempie di gente, tra turisti e abitanti che vanno a comprare frutta e verdura, succhi, fiori, pane e varie specialità. Chi può permetterselo – visto che è piuttosto caro – si ferma anche a bere un bicchierino di vino bianco. Pur non essendo frequentato da tutti gli abitanti di Monaco, il Viktualienmarkt è diventato famoso in tutta la Germania, tanto da essere scelto come location per la nota serie poliziesca “Tatort” e raffigurato anche in un francobollo. Foto: Jakob Rondthaler © Goethe-Institut
    Viktualienmarkt (Monaco di Baviera, Germania)

    Di prima mattina il Viktualienmarkt di Monaco, in pieno centro città, è ancora vuoto. Durante la giornata, però, dal lunedì al sabato si riempie di gente, tra turisti e abitanti che vanno a comprare frutta e verdura, succhi, fiori, pane e varie specialità. Chi può permetterselo – visto che è piuttosto caro – si ferma anche a bere un bicchierino di vino bianco. Pur non essendo frequentato da tutti gli abitanti di Monaco, il Viktualienmarkt è diventato famoso in tutta la Germania, tanto da essere scelto come location per la nota serie poliziesca “Tatort” e raffigurato anche in un francobollo.