Destini e dislocazioni
Voci dalla Germania al Salone Internazionale del Libro di Torino

Salone del Libro di Torino 2017 - VISUAL © © Salone Internazionale del Libro di Torino Salone del Libro di Torino 2017 - VISUAL © Salone Internazionale del Libro di Torino

Il programma e gli autori tedeschi al 30° Salone internazionale del libro di Torino – 19–22/05/2017

Goethe-Institut e Fiera del Libro di Francoforte di nuovo insieme con il programma di incontri Destini e dislocazioni. Voci dalla Germania al Salone Internazionale del Libro di Torino: i sei autori presenti – Christoph Hein, Tilmann Lahme, Robert Domes, Jenny Erpenbeck, Bov Bjerg e Andreas Pflüger – racconteranno attraverso le storie di appassionanti protagonisti i drammi e gli esili legati alla costruzione e al superamento di confini politici ed esistenziali nell’Europa dell’ultimo secolo e di oggi. Un vero e proprio affresco storico che, partendo dagli anni bui del nazismo e la seconda Guerra mondiale, passando per i più spensierati anni Ottanta, arriva fino alle partenze e gli arrivi del nuovo millennio. Segue...

Videointervista con Bov Bjerg © Goethe-Institut Italien

Videointervista
Bov Bjerg e i ragazzi del suo romanzo “La nostra casa”

Nel romanzo La nostra casa, uscito in Italia presso Keller Editore, Bov Bjerg illustra in maniera idilliaca la convivenza tra sei ragazzi e il momento in cui i protagonisti si rendono conto che la realtà non è rosea come avevano creduto. Intervistato da Gabriele Kreuter-Lenz, direttrice generale del Goethe-Institut in Italia, lo scrittore tedesco racconta le esperienze personali che ha lasciato confluire in questo romanzo di formazione.

Andreas Pflüger © Goethe-Institut Italien

Videointervista
Andreas Pflüger sul suo thriller “Nero Assoluto”

Al Salone del Libro di Torino lo scrittore tedesco Andreas Pflüger ha presentato il suo romanzo Nero assoluto, pubblicato in Italia da Emons Edizioni. Nell’intervista con la direttrice del Goethe-Institut Turin Dr. Jessica Kraatz Magri ha parlato della protagonista non vedente e della sua lotta quotidiana.

Twitter: #SalTo30

Top