Alternanza scuola-lavoro e sistema duale – scambio tra le città portuali di Genova e Amburgo

Dopo l’esperienza fatta l’anno scorso ad Amburgo dalla delegazione ligure di esperti nel settore dell'istruzione, il Goethe-Institut Italien ha invitato a Genova dal 29 settembre al 2 ottobre 2015 una corrispondente delegazione amburghese.

Porto di Genova Wikimedia Commons Scopo dell’iniziativa è stato portare avanti il progetto di scambio tra Italia e Germania sul tema dell’alternanza scuola-lavoro e della formazione professionale, con un particolare focus sul tema della Blue Economy e su come questa possa trovare applicazione a Genova e in Liguria con riferimento all’esperienza già sviluppata in Germania.

Tale iniziativa si colloca all’interno di una nuova proiezione della scuola italiana, data dalla riforma avviata dal Governo italiano con il piano “La Buona Scuola”. In essa l’alternanza scuola-lavoro diventa parte integrante dell’offerta formativa, profilandosi come un’importante innovazione, che punta ad aprire le porte delle scuole alle esperienze e alle competenze che si formano fuori dall’aula, unendo teoria e pratica. Con questo spirito, da quest’anno l'alternanza con il lavoro entra ufficialmente nel curriculum scolastico con una durata complessiva di quattrocento ore per gli istituti tecnici/professionali e duecento ore per i licei.

Sulla base del modello tedesco, il cui sistema di formazione duale ha ricevuto vasti consensi e apprezzamenti, il Goethe-Institut Italien ha già avviato negli scorsi anni iniziative finalizzate all’avvicinamento degli studenti italiani al mondo produttivo, attraverso il progetto “Al lavoro col tedesco”, del quale i viaggi di studio e scambio qualificato tra Genova e Amburgo rappresentano una ideale prosecuzione e un concreto ampliamento di prospettiva.
 
Il viaggio della delegazione di Amburgo a Genova si è aperto con una giornata di studi e incontri, organizzata in collaborazione con la Regione Liguria (Settore Sistema Scolastico -Educativo Regionale), durante la quale gli ospiti tedeschi, accompagnati dal Goethe-institut Genua, hanno potuto approfondire diversi temi cruciali per il territorio, quali la disoccupazione giovanile e i NEET (“Not engaged in Education, Employment or Training”= giovani non occupati e non in istruzione e formazione) e incontrare operatori di realtà scolastiche vicine a importanti settori professionali cruciali quali l’Accademia Italiana Marina Mercantile e la compagnia navale Grandi Navi Veloci.

Durante una visita nel vicino comune di Cogorno, sono stati illustrati ai partecipanti i percorsi IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) come prima e concreta esperienza italiana verso il sistema duale di apprendistato, volta al conseguimento del diploma di tecnico professionale. In quest’ottica, gli esperti hanno avuto la possibilità di conoscere da vicino le esperienze locali basate sui progetti del Fondo Sociale Europeo (Piano Giovani, Piani Settoriali Green Economy) e di visitare il centro di formazione professionale Villaggio del Ragazzo e l’annesso laboratorio di falegnameria.

Nella città di La Spezia, poi, alla delegazione è stata presenta l’esperienza della Blue/Green Economy sviluppata in loco, sono state illustrate le azioni formative in merito alla logistica dei trasporti e il gruppo ha potuto sperimentare direttamente i servizi enogastronomici e di ospitalità alberghiera gestiti da una realtà scolastica spezzina.

A completamento del viaggio gli ospiti sono stati accompagnati ad ammirare le bellezze storico-artistiche di Genova, a loro mostrate dagli studenti del liceo artistico che fungevano da vere guide turistiche professionali.

Il viaggio di scambio è stato organizzato dal Goethe-Institut Italien (istituti di Genova e Roma) e dalla Regione Liguria in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale.