L'importanza delle esperienze pratiche nella formazione professionale

Venerdì 22 marzo 2013 si è svolta a Milano la conferenza Al lavoro col tedesco. La manifestazione ha dato il via all’omonimo progetto del Goethe-Institut Italien ed è stata un grande successo: la numerosa platea ha potuto assistere ad un interessante scambio tra i vari rappresentanti di ministeri, camere di commercio, istituzioni scolastiche ed industria.
  Copyright: Roberto Ponti Il Goethe-Institut Italien ha creato un network composto da istituzioni italiane e tedesche che sin dall’inizio dell’anno si stanno confrontando sulla formazione professionale, con particolare enfasi sull’integrazione di esperienze pratiche all’interno di essa. Del network fanno parte sia partner tedeschi quali l’Ambasciata tedesca a Roma, il DAAD (Servizio tedesco per lo scambio accademico) e la Camera di commercio italo-germanica, ma anche enti italiani: il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e la Confapi (Confederazione Italiana della piccola e media Industria privata). La presentazione dei risultati della continua collaborazione tra queste istituzioni ha costituito parte della conferenza.
  Copyright: Roberto Ponti I lavori sono stati aperti da Reinhard Schäfers, Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia, Elena Ugolini, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Laura Piatti, Responsabile della Segreteria tecnica del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, e Susanne Höhn, Direttrice generale del Goethe-Institut in Italia. Nel suo discorso l’ambasciatore Schäfers ha sottolineato l’importanza di “misure appropriate per la lotta alla disoccupazione giovanile” in Europa. Tutti e quattro i relatori erano concordi nell’affermare che una stretta cooperazione tra scuola e impresa, come esiste ad esempio in Germania, debba avere una funzione chiave nella lotta alla disoccupazione giovanile.
  Copyright: Roberto Ponti La dimensione pratica all’interno della formazione professionale è stata discussa anche nell’ambito della tavola rotonda, alla quale hanno partecipato Armando Occhipinti della Confapi (Confederazione Italiana della piccola e media Industria privata), Norbert Pudzich dell’AHK (Camera di Commercio italo-germanica), Lidia Cangemi dell’ANP (Associazione Nazionale dei Dirigenti e delle alte Professionalità della Scuola), Agostino Petrangeli di Italia Lavoro S.p.A. e Daniele Lunetta del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e membro della task force italo-tedesca che si occupa di formazione professionale.

Tema centrale della manifestazione era il progetto scolastico Piazza Affari Tedesco, che il Goethe-Institut Italien ha lanciato nell’anno scolastico 2012/13. Si tratta di un concorso di idee che prevede la collaborazione tra studenti e imprese partner per simulare insieme il lancio di un prodotto o di un servizio. È stato presentato un breve documentario che mostra alunni ed imprenditori durante le diverse fasi dell’iniziativa. Copyright: Roberto Ponti Inoltre erano presenti alcuni partecipanti del progetto per condividere le loro esperienze: Marco Colombo della Faber-Castell Italia, Giuseppe Diciolla e Nadia Del Torrione dell’ISS E. Fermi di Empoli e il loro imprenditore partner Bruno Manetti della Bruno Manetti Cashmere.

Inoltre erano presenti alcuni partecipanti del progetto per condividere le loro esperienze: Marco Colombo della Faber-Castell Italia, Giuseppe Diciolla e Nadia Del Torrione dell’ISS E. Fermi di Empoli e il loro imprenditore partner Bruno Manetti della Bruno Manetti Cashmere. Per il pubblico è stato particolarmente interessante conoscere il progetto dal punto di vista degli studenti, dei docenti e degli imprenditori. Oltre a descrivere Piazza Affari Tedesco, il film accenna ad alcuni aspetti della mobilità in Europa in maniera molto positiva e trasmette l’entusiasmo con il quale studenti, docenti e imprenditori collaborano per scambiarsi idee e pianificare cooperazioni future.

Il progetto Piazza Affari Tedesco: N. Del Torrione, G. Diciolla, C. Scholl, A. Chittano, M. Colombo e B. Manetti

Al lavoro col tedesco: il gruppo di lavoro permanente italo-tedesco - Risultati e proposte (ppt, 1 MB)
Al lavoro col tedesco: il progetto e i suoi protagonisti (ppt, 1 MB)