Un network per la transizione scuola-lavoro

Piazza Affari Tedesco 2014-’15: in visita presso l’azienda IFI S.p.A. © Michele Banzato

Lotta alla disoccupazione giovanile in Italia

In Italia il tasso di disoccupazione giovanile continua a restare alto. Sebbene riforme di ampia portata abbiano disteso la situazione del Paese, quella dell’Italia meridionale è rimasta praticamente invariata. Con un progetto del Goethe-Institut e della Fondazione Mercator si cerca ora di facilitare un accesso equo dei giovani alla vita lavorativa in Sud Italia. 

Per raggiungere questo obiettivo il Goethe-Institut, i suoi partner italiani e la Fondazione Mercator stanno costruendo un network in Puglia e Basilicata che, seguendo l’approccio del collective impact, unisca il mondo della scuola, dell’imprenditoria, delle istituzioni, dei giovani e del loro lavoro. I giovani vengono dunque considerati come attori e non come target del processo.

Oggi più che mai è importante promuovere la disponibilità da parte delle imprese di formare i giovani, sostenerli e soprattutto costruire un’adeguata gestione della transizione scuola-azienda soprattutto in Sud Italia.
 
Le sedi del progetto si trovano a Roma e a Bari. A Bruxelles è stata inoltre istituita una posizione di coordinamento con il compito di valutare le esperienze di altri network europei regionali di formazione ed elaborare concrete proposte d’azione.
 
Per il progetto la Fondazione Mercator ha stanziato 1,8 milioni di euro. Il Goethe-Institut, le Regioni Puglia e Basilicata così come altri partner contribuiscono con ulteriori finanziamenti.