Goethe in Italien , 2ª puntata
Audiofumetto in lingua tedesca per ragazzi


Alle tre del mattino partii di nascosto da Karlsbad, ché altrimenti non m’avrebbero lasciato andar via. Si notava certo che volevo partire. Non mi lasciai ostacolare, poiché era venuto il momento.

Questo è ciò che Johann Wolfgang Goethe annotava il 3 settembre 1786 nel suo diario, partito per un viaggio di due anni in Italia, senza essersi congedato dalla sua famiglia, dai suoi amici o dal suo datore di lavoro, il Duca Carlo Augusto, e senza aver confidato a nessuno i suoi piani.

Dopo che il giovane Goethe della prima puntata dell’audiofumetto Der junge Goethe ha conquistato i cuori degli studenti e degli insegnanti di tedesco, invitiamo ora a fare un viaggio attraverso l’Italia insieme alla superstar Goethe. La seconda puntata si rivolge a studenti con conoscenze di tedesco a partire dal livello linguistico B1 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. Il target è costituito dagli studenti che studiano il tedesco nelle scuole italiane, da chi frequenta un corso di lingua o un corso per ragazzi presso il Goethe-Institut, nonché da tutti coloro che vogliono imparare il tedesco come seconda lingua (DaZ) e vogliono imparare a conoscere questa icona della cultura tedesca in modo fresco e simpatico. Studenti di Paesi di lingua tedesca possono approfittare dell’audiofumetto che li prepara in modo ludico al confronto con i testi classici e suscita in loro la curiosità.

Come nella prima puntata, l’audiodramma e il fumetto si integrano a vicenda. A tal proposito, consigliamo di utilizzare il fumetto come strumento propedeutico. Il fumetto può essere utilizzato senza problemi a lezione anche senza l’audiodramma. Anche nella seconda puntata dell’audiofumetto hanno lavorato importanti speaker come Maxim Mehmet (Goethe), Sandra Steinbach (Charlotte), Andreas Schmidt (Carlo Augusto), nonché Gerald Paradies, William Danne e molti altri nomi noti. Lo speaker ospite è Bodo Ramelow, Presidente del Consiglio dei Ministri della Turingia, che non ha esitato un attimo nell’accettare un ruolo in questo audiofumetto che praticamente è fatto su misura per lui.