Presentazione a cura di Virgilio Sieni ATLANTE DEL GESTO_GENOVA

Atlante del gesto_Divina Commedia © Virgilio Sieni

Martedì 20 dicembre 2016

Genova

Un progetto di Virgilio Sieni per la città di Genova

Si può riavvicinare e ricomporre oggi una comunità che nel corso del tempo ha perso il senso della relazione? Si può immaginare un rimedio per rapporti interpersonali sempre più impoveriti, per piazze sempre meno affollate da persone disabituate all’incontro, per palazzi storici visitati da turisti distratti, per città assuefatte alla velocità a discapito del godimento dell’esplorazione e della scoperta?
 
L’Atlante del gesto_Genova tenta di offrire una risposta a questa progressiva perdita di relazione, riconsegnando ai cittadini la frequentazione delle persone e dei luoghi, grazie a un progetto che parte dalla vicinanza tattile all’altro, dal vedere e ascoltare, dalla ricerca sul gesto, per riavvicinarsi ai propri simili e al proprio territorio e creare un nuovo senso di comunità.
 
Protagonisti saranno i cittadini di età compresa tra i 10 e gli 80 anni, con o senza esperienza di danza, invitati a partecipare a un percorso di formazione per la creazione di azioni coreografiche, che verranno poi presentate al pubblico in spazi di forte valore simbolico quali Palazzo Reale, offrendo una rinnovata frequentazione dei luoghi della città.
 
Chi desidera partecipare attivamente al progetto frequentando i laboratori gratuiti, troverà tutte le informazioni nel e potrà iscriversi fino al 20 dicembre 2016 attraverso questo
 
Agorà Livorno © Daniele Stefanini Atlante del gesto_Genova è un progetto ideato dal coreografo Virgilio Sieni per la città di Genova. Esso si sviluppa nell’ambito del progetto europeo Horizon 2020 ICT DANCE, che attraverso le nuove tecnologie riesce a tradurre il movimento in suono, a far “vedere” la danza a occhi chiusi. Nel titolo e nei suoi contenuti, Atlante del gesto_Genova rimanda all’Atlante delle immagini di Aby Warburg, che Virgilio Sieni fa proprio, facendo sì che anche il gesto, così come l’immagine, diventi veicolo della tradizione culturale e della memoria sociale.
 
Il progetto è frutto della collaborazione tra Casa Paganini-InfoMus Research Centre/DIBRIS-Università degli Studi di Genova, Goethe-Institut Genua, Palazzo Reale Genova, Teatro dell’Archivolto e Accademia sull’arte del gesto di Virgilio Sieni. Partner del progetto sono: Compagnia Virgilio Sieni, CANGO Centro di produzione per la danza, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Comune di Genova, Regione Liguria.
 

VIRGILIO SIENI
 
Danzatore e coreografo tra i più rappresentativi nel panorama europeo, Virgilio Sieni è stato direttore della Biennale di Venezia Settore Danza dal 2013 al 2016. Dirige a Firenze Cango, Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza. Ha creato spettacoli per le massime istituzioni musicali e teatrali italiane ed europee e ha ricevuto numerosi premi della critica. Nel 2013 è stato nominato Chevalier de l’ordre des arts et des lettres dal Ministro della cultura francese.
 

Indietro