Concerto inaugurale Thomas KÖNER / NOVI_SAD

Thomas Köner Foto: Igor Romanov

2 ottobre 2017
ore 21.00

Auditorium San Fedele Milano

Via Ulrico Hoepli 3/b
20121 Mailand

INNER_SPACES #1 2017-2018

NOVI_SAD (GR)
IIC International Internal Catastrophes
opera audiovisiva realizzata da Thanasis Kaproulias e Isaac Niemand

La IV edizione di INNER_SPACES si apre con un caposcuola della musica ambient, l’artista multimediale e del suono tedesco Thomas Köner. Negli anni ‘90, con il duo Porter Ricks, figura di riferimento della dub techno. In prima parte della serata, il debutto milanese del progetto Novi_Sad, di Thanasis Kaproulias, con IIC - International Internal Catastrophes, opera audiovisiva realizzata con Isaac Niemand. Il materiale originale, ripreso in Islanda, è trasformato in miraggi audiovisivi. Una performance immersiva, ma che riflette una sapiente costruzione geometrica.

Thomas Köner è una figura di spicco nei settori della musica contemporanea, dell'arte techno e multimediale, attivo come compositore e nel campo delle arti visive, dell'installazione e della produzione musicale. Il suo lavoro è stato riconosciuto a livello internazionale ricevendo premi come Golden Nica Ars Electronica (Linz), Premio Transmediale (Berlino), Miglior giovane artista a ARCO (Madrid) e molti altri.
Alcune suo sonorizzazioni di film muti sono state commissionate da importanti istituzioni ed eseguite in spazi come l'Auditorium du Musée du Louvre, il Musée d'Orsay, il Centre Pompidou e altre istituzioni. Le sue opere fanno parte delle collezioni di importanti musei come il Museo nazionale d'arte moderna, il Centre Pompidou Paris, il Museo d'arte contemporanea di Montréal.
Ha creato opere radiofoniche per la Radio nazionale in Germania e in Francia (Deutschlandradio Kultur, WDR Studio Akustische Kunst, Radio France), lavorando anche come esecutore e compositore e produttore.
Le sue prestazioni e installazioni esplorano la nostra nozione di tempo, memoria e posizione. Invitano il pubblico a godere di impressioni di profondità, distanza e scomparsa, e a comprendere le qualità dello spazio attorno ai nostri limiti di percezione.
 

Indietro