Musica Metamorphic Songs:
Napoli / Istanbul

Metamorphe Lieder Antonella Monetti, Michele Signore_Foto: © Cyop İstanbul Kâinat Radyosu_Foto: © İstanbul Kâinat Radyosu

7 dicembre 2019 –
30 maggio 2020

Goethe-Institut Istanbul / Goethe-Institut Neapel

Gemellaggio musicale

Si può parlare di migrazione anche per le canzoni? E che cosa accade quando dei musicisti lasciano la loro terra? In che modo il loro patrimonio musicale incontra e si fonde con quello della nuova patria?  Con il progetto internazionale Metamorphic Songs i Goethe-Institut di 4 continenti vanno alla ricerca di canzoni e di melodie che hanno affrontato un viaggio. L’obbiettivo del progetto è quello di rendere percepibile cosa può nascere dall’incontro di tradizioni musicali diverse.

Nell’ambito di questo progetto Napoli è stata gemellata con Istanbul.

Residenza 1: Antonella Monetti e Michele Signore incontrano il gruppo Istanbul Kâinat Radyosu. I musicisti lavorano insieme e rielaborano canzoni della tradizione napoletana e di quella turca. Il risultato del progetto viene presentato nell’ambito di concerti a Istanbul e Napoli e di un videoclip.
 
Dal 7 all’11 dicembre 2019 si svolge la prima residenza a Istanbul: Antonella Monetti e Michele Signore sono in viaggio insieme alla musicologa napoletana Simona Frasca.

 
Antonella Monetti: Allieva della Bottega teatrale di Firenze diretta da Vittorio Gassman, attrice, cantante, regista. Ha dato vita al personaggio di “Dolores Melodia posteggiatrice chic”, fisarmonicista e chansonnier, struggente interprete del repertorio Vivianesco e della canzone napoletana a 360 gradi. Dal 2018 compone ed esegue insieme a Michele Signore colonne sonore per film muti della tradizione napoletana, sotto la guida della musicologa Simona Frasca.
 
Michele Signore: Violinista, mandolinista e mandoloncellista, produttore e compositore di musica. Ha studiato violino al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Dopo una lunga esperienza in formazioni classiche cameristiche e sinfoniche nel 1980 collabora con una serie di lavori musicali e teatrali, successivamente si unisce come violinista e compositore al gruppo Nuova Compagnia di Canto Popolare (attività che svolge ormai da circa 35 anni). Da allora la sua esperienza è stata un susseguirsi di eventi internazionali registrando dischi ed effettuando concerti e collaborazioni in tutto il mondo con numerosi artisti. Di recente ha curato la composizione di colonne sonore dedicate alla proiezione di film muti del primo periodo del 1900 presentati tra gli altri al Festival di Francoforte e al Museo del Cinema di Vienna.

In collaborazione con Goethe-Institut Istanbul e Associazione Kaleydoskop. Con il patrocinio morale dell‘Istituto Comprensivo “Casanova-Costantinopoli.


 

Indietro