Il muro trent'anni dopo

"Rivoluzione in Germania? Non succederà mai. Se questi tedeschi vogliono prendere d'assalto una stazione, compreranno un altro biglietto per il binario!” ironizzava Lenin.
Eppure, il 9 novembre 1989, appena cinque mesi dopo la sanguinosa repressione del movimento democratico cinese in piazza Tienanmen a Pechino, cade il Muro di Berlino, che ha diviso la città e il Paese per oltre 28 anni. Meno di un anno dopo, la Germania si riunifica e i cinque nuovi Länder federali - e quindi la vecchia Repubblica Democratica Tedesca - entrano a far parte della Comunità europea. Non è un caso che soprattutto la globalizzazione economica e l'integrazione europea acquistino nuovo slancio. Il Patto di Varsavia e l'Unione Sovietica si disintegrano. Le frontiere e i mari - in particolare il Mediterraneo - diventano permeabili. Il mondo si avvicina, le distanze si accorciano e una grande promessa di nuove libertà sembra possibile non solo per i Tedeschi, gli Europei e i popoli del vecchio Occidente, ma per il mondo intero. Il lungo periodo della Guerra Fredda dopo la Seconda Guerra Mondiale finisce. Un punto di svolta, il cambiamento, una nuova era e la globalizzazione danno speranza per un mondo senza frontiere o almeno con meno confini e conflitti.
A trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino e dalla fine della Guerra Fredda, il Goethe-Institut Palermo guarda indietro a un'epoca in cui un regime pensava di dover proteggere i propri cittadini dalla libertà con un muro.
Isolamento, depressione e ansia hanno risvegliato in moltissime persone grandi idee e poteri enormi: la fuga verso l'"Occidente" era il grande obiettivo, mentre altre persone cercavano rifugio nell'"Est".
Una rassegna cinematografica con storie emozionanti sulla ricerca della libertà oltre il Muro e, a volte, semplicemente all'ombra del Muro.
 


Ingresso libero

Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli italiani

Per le scuole interessate, sono previste proiezioni di mattina, in giorni e orari da concordare. Per informazioni e prenotazioni: info-palermo@goethe.de, T. 091 6528680

In collaborazione con:
Città di Palermo - Assessorato alle CulturE
Palermo Culture
BAM-Biennale Arcipelago Mediterraneo
Transeuropa Festival
European Alternatives
Goethe-Zentrum Palermo
SudTitles