Lukas Rietzschel

Copertina del libro "Mit der Faust in die Welt schlagen" e Lukas Rietzschel da sin a ds. Copertina del libro "Mit der Faust in die Welt schlagen", Foto: © Ullstein Buchverlage GmbH; Lukas Rietzschel, Foto: © Gerald von Foris

Martedì 27 ottobre 2020, ore 19

Roma Online

Online
Roma

Dialogo sul suo romanzo “Mit der Faust in die Welt schlagen (Battere i pugni sul mondo)”

Due fratelli, un piccolo paese della Sassonia e una rabbia crescente. Le abitazioni sono grigie, il futuro si adegua alle tonalità dei dintorni. I due crescono, le prospettive si restringono. Il senso di frustrazione di fronte alla propria impotenza si fa sentire sempre più prepotentemente. Mentre un fratello si ritira in una riservatezza privata, l'altro cerca uno sfogo per la propria rabbia. E lo trova.

Lukas Rietzschel parla al Goethe-Institut di Roma del suo romanzo d'esordio, del lento processo di avvicinamento delle persone alla radicalizzazione, della perduta eppure onnipresente Repubblica Democratica Tedesca e, non da ultimo, del potere della lingua e della letteratura.
Moderazione di Marco Triulzi e Anna Nissen, DAAD.

L'evento, organizzato in collaborazione con i lettorati DAAD - Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico di Roma-Sapienza e Bologna, si svolgerà in diretta online su Zoom.
 


Lukas Rietzschel, nato nel 1994 a Räckelwitz in Alta Lusazia, vive a Görlitz. Nel 2012 il suo primo testo viene pubblicato sullo "ZEIT Magazin"; da allora sono seguite altre pubblicazioni in varie antologie. Nel 2017 è stato uno dei vincitori di poet|bewegt. Nel 2016 il manoscritto del suo romanzo d'esordio ha ottenuto il Premio Retzhof come miglior giovane autore.


In collaborazione con

Logo Daad - Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico © DAAD - Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico
 

Indietro