Dialogo Dio non è timido

Banner Salone del Libro – Partner © Elisa Seitzinger © Elisa Seitzinger

ven, 15.10.2021

ore 15:30

Torino | Lingotto Fiere

Olga Grjasnowa dialoga con Alessandra Iadicicco

Amal, attrice emergente, e Hammoudi, medico che sta per concludere la sua specializzazione e vive a Parigi, sono giovani e privilegiati, parte della upper class siriana. Ma quando gli avvenimenti della Primavera Araba incrociano in modo violento le loro vite, comincia una lotta per sopravvivere. Sono costretti a fuggire.
Olga Grjasnowa, con stile riservato e documentario, racconta le circostanze drammatiche che i due protagonisti sono costretti ad affrontare, la loro disperata fuga in Europa e il loro arrivo in una città a loro sconosciuta, Berlino.
 
In collaborazione con Frankfurter Buchmesse e Keller editore.

L’autrice sarà presente inoltre all'incontro:
 
16 ottobre 2021, ore 11:30
Sala Ciano, PAD 3
Lo scrittore e il suo doppio
Olga Grjasnowa e Fabio Cremonesi
Modera Ada Vigliani
 
 
Olga Grjasnowa © Joachim Gern © Joachim Gern Olga Grjasnowa, nata nel 1984 a Baku, Azerbaigian, fuggì con la famiglia nel 1996 in Assia, Germania. Ha studiato Scrittura letteraria al Deutsches Literaturinstitut a Lipsia. Dopo soggiorni di studio in Polonia, Russia e Israele ha studiato per qualche semestre Studi di danza alla Freie Universität Berlin.
Per il suo romanzo d’esordio, Tutti i russi amano le betulle (uscito in italiano da Keller, traduzione Fabio Cremonesi) ha ricevuto i premi Klaus-Michael Kühne e Anna Seghers. Per il suo romanzo Die juristische Unschärfe einer Ehe, uscito nel 2014 e sostenuto dal Senato di Berlino, ha vinto una Borsa di studio Adelbert von Chamisso. Nel 2017 è uscito Dio non è timido, tradotto in italiano da Fabio Cremonesi per l’editore Keller. Vive con la sua famiglia a Berlino.


 

Indietro