L'avventura del racconto. Gli autori tedeschi al Salone internazionale del libro di Torino 2019

Banner Salone del libro di Torino © Salone del libro di Torino Salone internazionale del libro di Torino © Salone del libro di Torino © Salone del libro di Torino (Logo)

Il Goethe-Institut e la Fiera del libro di Francoforte presentano al XXXII Salone internazionale del libro di Torino il programma L’avventura del racconto con tanti appuntamenti con sette autrici e autori tedeschi.
Imprevedibili storie familiari con segreti, fughe e inseguimenti; storie inventate che si intrecciano con gli eventi storici e vite vere che diventano romanzo. C’è tutto il gusto e il piacere della narrazione, dal romanzo picaresco a quello noir, nel programma che porterà la nostra avventura del racconto in questa nuova edizione del Salone.

In ordine di presenza sono protagonisti Stefan Bollmann, editore e autore di bestseller come Le donne che leggono sono pericolose, che con Monte Verità ci consegna il primo libro completo sulla storia del Monte Verità, la prima comunità di utopisti e anticonformisti in Europa.
Daniel Kehlmann, l’acclamato autore di La misura del mondo, porta a Torino il suo ultimo romanzo Il re, il cuoco e il buffone, ambientato nella Germania della Guerra dei trent’anni ma denso di parallelismi con l’Europa del nostro tempo, in cui vengono narrate le avventure del saltimbanco Tyll.
Un’altra grande firma letteraria, Sasha Marianna Salzmann, presenta il suo Fuori di sé, candidato al Premio Strega Europeo. La storia del romanzo si snoda da Mosca a Istanbul passando per Berlino e racconta le vicissitudini dei gemelli Ali e Anton.
L’autrice Annette Hess, con il suo primo romanzo L’interprete, ambientato durante il processo di Auschwitz nella Francoforte degli anni ’60, affronta i tragici eventi della storia europea che si intrecciano ai destini della protagonista, Eva, e della sua famiglia.
Jakob Nolte, classe 1988, presenta Cose terribili, un romanzo dell’orrore che ruota intorno alle entusiasmanti e bizzarre vicende di una coppia di gemelli, Iselin e Edvard Honik, figli di una donna che in una notte di plenilunio si trasforma in un lupo mannaro e uccide il marito.
Per i ragazzi arriva Polvere d’ambra, romanzo di Mechthild Gläser, autrice del bestseller Book Jumpers. Ophelia, la protagonista, scopre di riuscire a influenzare lo scorrere delle ore e proprio questa scoperta la porterà in un’entusiasmante avventura insieme al misterioso Leander.
E per l’ultimo appuntamento del programma, non si poteva non parlare di libri e librerie con Petra Hartlieb e il suo romanzo La mia meravigliosa libreria, in cui racconta con spirito ironico e una prosa accattivante, la storia di come si è trasferita a Vienna con la sua famiglia per aprire una libreria.


In collaborazione con:
Edizioni Lindau, EDT, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Liquore Strega, Giangiacomo Feltrinelli Editore, Giunti Editore, il Saggiatore, Marsilio Editori, Neri Pozza Editore​ 

Con il gentile sostegno di:
​Città di Torino