Accesso rapido:
Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)

Laboratorio Earth Speakr a Napoli
“Napoli è la nostra città!”

Earth Speakr - Napoli 2020
© Goethe-Institut Neapel

Il progetto di Olafur Eliasson Earth Speakr ha ispirato bambini e giovani di tutta Italia a condividere le loro aspettative per il futuro del nostro pianeta. Numerosi workshop ad Aosta, Torino, Milano, Genova, Roma e Napoli, realizzati dal Goethe-Institut in collaborazione con enti e artisti locali, hanno accompagnato il progetto e approfondito il dibattito sui temi ambientali.

A Ponticelli, nella zona est di Napoli, venti giovani (*) hanno discusso a settembre vivacemente della situazione ambientale della loro città nell'ambito di un workshop, condotto dal duo di artisti Bianco-Valente e dall'urbanista Fabio Landolfo in collaborazione con l’Associazione Terra di Confine presso il Centro Polifunzionale Ciro Colonna.

Napoli è la nostra città! Se non la aiutiamo noi… gli adulti non faranno nulla!”

“Torna tutto al mare.”

“Davvero pensi che non cambi nulla?”

“Pianta un fiore.”

Questi e molti altri messaggi, domande e desideri dei giovani napoletani sono stati trasmessi in maniera analogica, in un'azione finale, in veste di minuscoli “passeggeri clandestini”…
(*) Ecco loro i nomi:

Mario Abbondanza, Lucia Affinita, Dario Arcopinto, Rosa Capuano, Diana Casillo, Francesca Cirella, Alessandro Citarelli, Cristian De Simone, Arianna Dentice, Armando Di Bello, Andrea Guarino, Chiara Lambiase, Alessandro Maietta, Marco Maietta, Carmine Marino, Gennaro Murolo, Mario Murolo,  Chiara Stella Riccio, Mattia Santoro, Francesco Volino.


Earth Speakr è un progetto UE 2020 del Goethe-Institut che beneficia di finanziamenti straordinari del Ministero Federale degli Affari Esteri nell’ambito del semestre tedesco di Presidenza del Consiglio dell’UE del 2020.
EU2020-Logos-komplett  

Top