Lisbona

O Espelho

© O Espelho
  Lisbona

O Espelho

O Espelho (Lo Specchio), giornale murale urbano, vuole fornire "abo per la mente", ma soprattutto essere un specchio della società. Il ricorso a questo antico metodo di comunicazione come portavoce e mezzo per l'agitazione e la strumentalizzazione dello spazio urbano è la reazione di un gruppo di giornalisti, artisti, architetti, autori, fotografi – molti dei quali disoccupati – a una situazione di precarietà e disuguaglianza sociale, conseguenza diretta della crisi economica e dell'accanimento della Troika nelle sue politiche di austerità. La prima edizione di O Espelho è uscita nel novembre del 2012, in occasione della visita in Portogallo della cancelliera tedesca Angela Merkel e da allora viene affisso regolarmente in occasione di eventi particolarmente significativi. La testata sopravvive grazie agli abbonamenti e alle numerose iniziative civiche e di crowdfunding. Attraverso articoli critici, grafici, illustrazioni e fotografie la redazione porta avanti una riflessione collettiva, lanciando un appello alla società nel vortice della crisi del XXI secolo.




© O Espelho

Copyright Fotos: O Espelho

Trade

Editorial, coworking, networking, crowdfunding

We

Scrittori, politologi, sociologi, filosofi, artisti, giornalisti, architetti, designer, studenti

Crisi

Politiche di austerità, disoccupazione, aumento incostituzionale del prelievo fiscale, giurisdizione lenta, clientelismo opprimente, mancanza di cooperazione e collaborazione

Attori

O Espehlo Team

Contatto

oespelhojornal@gmail.com

Info

Facebook O Espelho