Il progetto

Copyright: Rose Epple

We-Traders. Cedo crisi, offro città

Madrid, Torino, Berlino, Lisbona, Tolosa

Dal 2013 il progetto del Goethe-Institut We-Traders. Cedo crisi, offro città mette in connessione iniziative di artisti, designer e attivisti con la cittadinanza di Lisbona, Madrid, Tolosa, Torino e Berlino. Dal 2015 condivideranno le proprie esperienze nella rete di We-Traders anche le iniziative di Bruxelles. In ciascuna delle differenti realtà europee la crisi ha un volto diverso: da conti in rosso e polarizzazione sociale a una società civile indebolita da una crescita eccessiva. Grazie al We-Trading la condivisione decisionale diventa coautorialità: ecco come mai queste iniziative sono così preziose in periodi di crisi. Esse incrementano la sostenibilità economica, sociale ed ecologica, perché chi è attivamente coinvolto nei processi di sviluppo, produzione e scambio assume una responsabilità in prima persona.

We-Traders. Cedo crisi, offro città crea una piattaforma di scambio di saperi e produzione dedicata ai We-Traders già attivi e a coloro che lo vogliono diventare. Quali prassi hanno funzionato? Che cosa è trasferibile ad altri contesti? In che modo si sviluppa la collaborazione tra iniziative private e istituzioni pubbliche? Vogliamo promuovere le persone, non solo le loro iniziative, e intensificare lo scambio di esperienze.

Angelika Fitz e Rose Epple, curatrici

Direzione di progetto
Goethe-Institut di Bruxelles

Susanne Höhn
Coordinatrice di progetto: Julia Förster

Progettazione e
Direzione artistica

Angelika Fitz (Vienna)
Rose Epple (Berlino)

Co-produzione
Goethe-Institut

Lisbona
Madrid
Tolosa
Torino

Co-curatori

Charlotte Bonduel & Julia Förster (Bruxelles)
Julia Albani (Lisbona)
Javier Duero (Madrid)
Stéphane Gruet (Tolosa)
Lisa Parola & Luisa Perlo (Torino)
Consulenza esterna Berlino: Sonja Beeck

Scenografia espositiva

Alex Valder (Berlino)