Accesso rapido:
Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)
Projekte des Goethe-Instituts anlässlich der EU-Ratspräsidentschaft DeutschlandsIllustration (Ausschnitt): Tobias Schrank

Semestre tedesco di Presidenza del Consiglio dell’UE
UE 2020: L’impegno europeo del Goethe-Institut

Dal 1° luglio al 31 dicembre la Germania assume la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea. Come Goethe-Institut ci poniamo delle domande: in cosa consiste l’Europa? Come vogliamo viverla in futuro? Quali temi vogliamo promuovere sull’intero territorio? In queste pagine presentiamo i nostri progetti a livello europeo, che portiamo avanti con un approccio tanto artistico quanto apertamente critico e volto al dibattito, al fine di rafforzare una comune coscienza europea, promuovere una società civile digitale europea e realizzare in Europa una svolta culturale all’insegna dell’ecologia.

I progetti Cucine d’Europa, Parlami d’Europa, Il muro che scompare, #oekoropa e Generazione A=Algoritmo sono parte integrante del programma culturale del Governo Federale tedesco in occasione della Presidenza di turno del Consiglio UE. Inoltre, avvalendosi della sua rete, il Goethe-Institut sostiene l’opera d’arte europea Earth Speakr commissionata dal Ministero Federale degli Esteri all’artista tedesco-danese Ólafur Elíasson.

#oekoropa: concorso europeo per ragazze/i per viaggiare all’insegna della sostenibilità © Goethe-Institut / Getty Images

#oekoropa
Attraversare l’Europa rispettando il clima? Certamente!

#oekoropa è un concorso digitale del Goethe-Institut rivolto a ragazze e ragazzi con l’intento di dimostrare che viaggiare si può, anche di questi tempi: in un primo momento a livello teorico, ma successivamente anche fisico. Studentesse e studenti dai 16 ai 19 anni e insegnanti da tutti i Paesi UE sono invitati a sviluppare un concetto innovativo per un viaggio a impatto climatico neutro attraverso l’Europa. 

Il “Muro che scompare” Foto (particolare): © Natalia Cheban

Parole, non muri | Il muro che scompare
Le sfaccettature dell’Europa

L’installazione interattiva Il muro che scompare è stata realizzata assemblando citazioni pervenute dal pubblico, rappresentative delle diverse espressioni della nostra cultura europea. A partire dall’estate 2020, le più belle faranno parte di installazioni che verranno esposte in 10 paesi europei.

Europe’s Kitchen | Cucine d’Europa
L’ospitalità come principio guida europeo

Che succede se invitiamo alla nostra tavola qualcuno che non conosciamo? Tra agosto e dicembre, 10 tra artiste e artisti si incontreranno con persone al di fuori del proprio Paese per ripensare l’Europa. Che c’è di meglio di una bella tavolata per iniziare?

Parlami d’Europa - Key-Visual in Beige © Groupe Dejour

Parlami d’Europa
Storie oltre le generazioni

L’Europa non è solo un continente o un’idea astratta: è fatta di storie, numerose e personali, vissute da molteplici generazioni. Il progetto Parlami d’Europa si propone di riaccendere in cittadine e cittadini europei di spicco dei ricordi che stimolino l’ascolto e la riflessione.

Logo del progetto Generazione A=Algorithmus Illustrazione: © Tobias Schrank

Generazione A=Algoritmo
Sul futuro dell’intelligenza artificiale

Big data, algoritmi, deep learning: l’Intelligenza Artificiale, alias AI o IA, cambia la nostra vita e si è insediata ormai da tempo nel nostro quotidiano. Quali potenziali offre l’AI? Come possiamo integrarla in maniera sicura nelle società future? Sono queste le domande alla base del progetto Generazione A=Algoritmo nei suoi vari formati, come ad esempio il ciclo COUCH LESSONS, che ogni mercoledì esplora diversi settori dell’AI.

Ministero Federale degli Affari Esteri © Auswärtiges Amt I progetti UE 2020 del Goethe-Institut beneficiano di finanziamenti straordinari del Ministero Federale degli Affari Esteri nell’ambito del semestre tedesco di Presidenza del Consiglio dell’UE del 2020.

Sito web Semestre tedesco di Presidenza del Consiglio dell’UE 2020

Logo del progetto Earth Speakr © Ólafur Elíasson

Earth Speakr
Un’opera d’arte partecipativa europea

Earth Speakr è un’opera che l’artista Ólafur Elíasson realizza in collaborazione con il suo studio, bambini, ragazzi, partner creativi, studiosi ed esperti.  Al via dal 1° luglio, prenderà forma nell’arco dell’anno e vedrà la partecipazione di giovani dell’intera UE. Il progetto è finanziato dal Ministero Federale degli Affari Esteri in occasione del semestre tedesco di Presidenza del Consiglio dell’UE 2020, in cooperazione con il Goethe-Institut.

Oltre a queste iniziative, nell’ambito della Presidenza di turno tedesca nel secondo semestre 2020, il Goethe-Institut realizza anche altri grandi progetti europei, tra i quali il festival di “Freiraum” e un ciclo di conferenze sul plurilinguismo in Europa.

Freiraum © Goethe-Institut

Freiraum
Libertà in Europa

Freiraum è un progetto del Goethe-Institut in Europa in collaborazione con 53 partner del mondo della cultura, delle scienze e della società civile, che fino a marzo 2019 ha visto circa 40 città europee interrogarsi sul concetto di libertà nell’Europa di oggi, sui suoi punti più vulnerabili e su ciò che possiamo fare per potenziarla.

Konferenzserie "Mehrsprachigkeit in Europa" Foto (Ausschnitt): Eric Berghen

Ciclo di conferenze sul plurilinguismo in Europa
Varietà linguistica in Europa

Che ruolo svolge il plurilinguismo in Europa? È questo il tema di un ciclo di conferenze dell’Europanetzwerk Deutsch in occasione del semestre tedesco di Presidenza del Consiglio UE. Si parte con la conferenza dell’8 e 9 novembre a Berlino, per proseguire con iniziative negli altri Paesi del trio di presidenza, Portogallo e Slovenia, nel 2021.

Top