Accesso rapido:
Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)

Freiraum
Ho archiviato il mio sogno

Sukrina, 20 anni | Provenienza: Marocco | <i>Velo di Maya</i>. Cercare il cielo per superare gli ostacoli.
Sukrina, 20 anni | Provenienza: Marocco | Velo di Maya. Cercare il cielo per superare gli ostacoli. | © Goethe-Institut Italien | Foto: Sukrina

Trenta ragazzi di Torino e Genova presentano “Scatti di libertà”, un’installazione fotografica e un gioco interattivo per raccontare se stessi e la paura di non riuscire a realizzarsi.

Di Elisa Costa

Chi sono? Da dove vengo? Quanti anni ho e cosa faccio nella vita? Sono in genere le domande di partenza per raccontare le nostre origini e delineare la nostra identità. Queste domande sono state anche lo spunto per una trentina di giovani, ragazzi italiani e stranieri, di età compresa tra i 15 e i 25 anni, per riflettere insieme sul concetto di libertà. La libertà di esprimersi e di realizzarsi quando vivi a Genova e a Torino, rispettivamente nei quartieri multietnici di Cornigliano e Porta Palazzo.
 
Durante una serie di incontri, organizzati dalle associazioni Yepp Porta Palazzo e Yepp Cornigliano insieme al Goethe-Institut nell’ambito del progetto Freiraum, i giovani sono partiti dalle domande sulla propria identità per arrivare a porsi una questione cruciale: cosa mi impedisce di esprimermi, di sentirmi libero? Quali sono i limiti che ostacolano il mio percorso nella vita adulta, nella crescita?
 
Durante questi incontri, in cui i ragazzi si sono confrontati con il concetto di libertà la parola ricorrente è stata “coraggio”: coraggio di staccarsi di dosso pregiudizi ormai interiorizzati, di andare incontro alle grandi sfide della vita, di provare ad ampliare – anche solo di poco – il proprio spazio di libertà.

“Ho sempre amato studiare, ma la mia vita tra i banchi di scuola non è stata facile – scrive una delle ragazze – Diversa per il colore della pelle, per lingua, per esperienze familiari, per cultura, sono stata spesso esclusa dai compagni, dai giochi e dalle relazioni, sono stata ritenuta stupida, schernita”.

“Da quando ero bambino sogno di diventare pompiere – racconta invece un altro ragazzo –, un eroe che si prende cura degli altri, che, forte, impavido, generoso, affronta il pericolo e tira le persone fuori dai guai, incurante dei rischi che corre. Ma la mia è tutta un’altra storia. Sono stato a lungo solo. Sono sempre stato povero, non ho mai potuto studiare. Ho archiviato il mio sogno”.

“Sono marocchino, non ho i documenti regolari e nessuno mi dà fiducia, una casa, un lavoro. Vorrei smettere di essere sfruttato, smettere di pagare un sacco di soldi per una soffitta fredda e in nero, ma non affittano a stranieri senza contratto di lavoro”.

  • Ahmed, 17anni | Provenienza: Egitto | <i>Il sostegno della famiglia</i>. Solo nell’abbraccio di mia madre trovo la soluzione ai problemi che incontro. © Goethe-Institut Italien | Foto: Ahmed
    Ahmed, 17anni | Provenienza: Egitto | Il sostegno della famiglia. Solo nell’abbraccio di mia madre trovo la soluzione ai problemi che incontro.
  • Alberto, 27 anni. Provenienza: Italia.<br><i>Gli ingenui siete voi. </i> La conoscenza è potere, permette a ogni uomo, donna, bambino, bambina, giovane di farsi un’idea del mondo e quindi di conquistare la libertà. © Goethe-Institut Italien | Foto: Alberto
    Alberto, 27 anni. Provenienza: Italia.
    Gli ingenui siete voi. La conoscenza è potere, permette a ogni uomo, donna, bambino, bambina, giovane di farsi un’idea del mondo e quindi di conquistare la libertà.
  • Giulia, 16 anni | Provenienza: Italia | <i>Power art. </i> Libertà di immaginare nei vincoli dello spazio. © Goethe-Institut Italien | Foto: Giulia
    Giulia, 16 anni | Provenienza: Italia | Power art. Libertà di immaginare nei vincoli dello spazio.
  • Hicham, 16 anni | Provenienza: Italia | <i>Libero ma nel vuoto.</i> Sospeso tra la paura e la voglia di tentare, scoprire cose nuove. © Goethe-Institut Italien | Foto: Hicham
    Hicham, 16 anni | Provenienza: Italia | Libero ma nel vuoto. Sospeso tra la paura e la voglia di tentare, scoprire cose nuove.
  • Serena, 22 anni | Provenienza: Italia | <i>Fermi alle fondamenta.</i> Quando mancano il sostegno e le opportunità per andare avanti e crescere. © Goethe-Institut Italien | Foto: Serena
    Serena, 22 anni | Provenienza: Italia | Fermi alle fondamenta. Quando mancano il sostegno e le opportunità per andare avanti e crescere.
A chiudere molte strade di questi giovani sono spesso limiti di genere, etnici, personali, economici e sociali. Partendo da queste riflessioni sono nate le 19 fotografie di Scatti di libertà, presentate in luglio a Genova nei Giardini Luzzati e a Torino presso la Conserveria.

Insieme all’esposizione fotografica i giovani hanno installato un gioco interattivo che permette al pubblico di contribuire alla riflessione sulla libertà. Il gioco parte con le domande iniziali dalle quali sono nati i percorsi dei giovani di Porta Palazzo e Cornigliano. Rispondendo man mano alle domande, si sceglie automaticamente anche un percorso di vita nel quale ci si può riconoscere o dal quale, invece, possono nascere nuove riflessioni e una domanda conclusiva, che molte altre ne apre: era proprio qui dove volevo arrivare?

Top