Ospiti a casa
Sasha Marianna Salzmann

“Ti infilerei in bocca a un lupo, sì. in bocca a un lupo, dove te ne staresti al caldo umido, accerchiata dalle sue zanne, rinchiusa, al riparo dalla luce del giorno (…).”
Sasha Marianna Salzmann, In bocca al lupo – Ospiti a casa

 

Sasha Marianna Salzmann Sasha Marianna Salzmann | © Esra Rotthoff

Sasha Marianna Salzmann è nata nel 1985 a Volgograd nell’Unione Sovietica. La scrittrice, curatrice e drammaturga tedesca vive fra Berlino e Istambul. Attualmente è autrice residente del teatro Maxim Gorki di Berlino, ben noto per le sue messe in scena dedicate alla post-migrazione. La sua pièce teatrale Muttermale Fenster blau ha vinto nel 2012 il Kleist Förderpreis. Nel 2013 il premio del pubblico delle Giornate Teatrali di Mülheim [Mülheimer Theatertage] è stato assegnato all’opera teatrale Muttersprache Mameloschn che affronta tre generazioni di tedeschi ebrei.

Sasha Marianna Salzmann è famosa per i suoi ritratti umoristici dedicati a tematiche politiche.

Approfondimento

“Ospiti a casa” è un progetto di viaggio. Fa bene uscire dal proprio consueto raggio di azione?
 
“Sì, uscire fa molto bene. È bello essere a Palermo, ma dopo la prima serata e prima della seconda è come trovarsi tra due spettacoli: non si possono fare confronti tra il pubblico dell’uno e quello dell’altro, ma piuttosto si deve essere aperti, vedere come si presenta concretamente la serata per trarne il miglior risultato possibile”.
  Sasha Marianna
Salzmann

Sasha Marianna Salzmann a Palermo