Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria
XI edizione

Premio italo-tedesco per la Traduzione letteraria 2018 © Goethe-Institut Rom

Il premio

Il Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria è promosso dal Ministero degli Affari Esteri e dall’Incaricato per gli Affari Culturali e i Media della Repubblica Federale di Germania, insieme al Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo italiano e in collaborazione con il Goethe-Institut e il Centro per il libro e la lettura.

Conferito sin dal 2008, il riconoscimento premia ad anni alterni traduttori italiani e tedeschi che con il loro lavoro hanno contribuito alla diffusione della letteratura contemporanea in entrambi i Paesi. Nell’intento di dare continuità allo scambio intellettuale e culturale fra la Germania e l’Italia, questo premio vuole onorare il fondamentale ruolo delle traduttrici e dei traduttori in qualità di mediatori fra le culture, esaltando anche la traduzione come opera d’arte a sé stante.

Vincitrici e vincitori vengono nominati da una giuria indipendente, composta da Hermann Dorowin (presidente), Andrea Casalegno (giornalista), Ugo Perone (filosofo), Cesare De Marchi (scrittore), Paola Capriolo (traduttrice), Marina Pugliano (traduttrice) e Maike Albath (presidente della giuria tedesca).

XI edizione – Cerimonia di premiazione

La premiazione si svolgerà mercoledì 30 maggio 2018 alle ore 17:30 a Roma al MAXXI – Museo nazionale delle Arti del XXI secolo. Quest’anno il riconoscimento va ai traduttori italiani.
 
I premi saranno conferiti da Susanne Wasum-Rainer, Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania. La cerimonia vede inoltre la partecipazione del Presidente del MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo) Giovanna Melandri, del Presidente del Centro per il Libro e la Lettura Romano Montroni, del Direttore del DGBID Paola Passarelli e della Direttrice Generale del Goethe-Institut in Italia Gabriele Kreuter-Lenz.
 

A vincere l’XI edizione del Premio sono:
  • Miglior traduzione: Donata Berra
      per La guerra invernale in Tibet di Friedrich Dürrenmatt (Adelphi Edizioni)
     
  • Premio esordienti: Daria Biagi
      per Materia prima di Jörg Fauser (L’Orma Editore)
La laudatio è affidata a Herrmann Dorowin; lectio magistralis di Ernesto Ferrero, scrittore e critico letterario (Direttore del Salone internazionale del libro di Torino fino al 2016).
 
I brani tratti dalle opere tradotte dai vincitori saranno letti dall’attrice Daniela Morozzi. Accompagnamento musicale della serata: Angelika Niescier, sassofono.
 
Premio italo-tedesco per la Traduzione letteraria 2018 – Loghi partner © Goethe-Institut Rom http://deutsch-italienischer-uebersetzerpreis.de/