Il nuovo volto dell’edizione 2021
La Berlinale contro il Covid-19

Zoo Palast | Cinema 1
Foto (dettaglio): © Zoo Palast / Jan Bitter

La Berlinale resiste al Covid-19, anche se non è facile. Mentre la minaccia della pandemia continua a pesare sulla vita delle persone e sull’economia dei Paesi coinvolti, il settore dell’intrattenimento è indubbiamente tra i più colpiti dalla crisi.

Di Lucia Conti

Il cinema, la musica e la cultura in generale hanno perso spazi e opportunità e i lavoratori che operano in questi ambiti stanno vivendo momenti drammatici, dagli artisti ai tecnici, dai produttori agli organizzatori di eventi.

Quanto è essenziale la cultura?

Eppure l’arte ci ha aiutati a combattere l’incubo del Coronavirus e ad affrontare un clima di isolamento e ansia. I mesi di lockdown sono stati per molti resi sopportabili proprio grazie alla fruizione di prodotti culturali, mentre il dibattito su tali contenuti ha aggregato online numerose communities che, celebrando l’arte, hanno rinnovato quotidianamente anche il loro entusiasmo per la vita.

Quanto più cupo sarebbe stato il tempo delle nostre esistenze forzatamente sospese se non avessimo avuto la possibilità di guardare film, ascoltare musica o seguire eventi o performance in streaming? Avremmo perso molto, rinunciando a tutto questo. Chi produce arte e intrattenimento contribuisce infatti al nostro equilibrio psicologico, esattamente come gli operatori di altri settori contribuiscono al nostro benessere fisico o alla continuità di altre attività essenziali.

Non è un problema teorico, ma un impegno che i governi dovranno affrontare, nel difficile tentativo di garantire la salute pubblica e l’economia, ma anche la sopravvivenza morale di una società al collasso.

Perché la Berlinale è importante

In questo senso è fondamentale “salvare” la Berlinale, nel senso di renderla possibile anche in forme diverse rispetto a quelle che conosciamo. E in questa direzione si sta muovendo anche il Ministero per la Cultura e i Media (BKM), che ha già confermato un aiuto extra per questa 71a edizione attraverso i fondi del programma speciale Neustart Kultur.

La Berlinale non è importante solo perché mette in moto la “macchina” del cinema o perché fa brillare i riflettori su Berlino. La Berlinale è infatti preziosa anche per la presenza di voci alternative che diversificano l’offerta in un panorama, quello cinematografico, spesso dominato da logiche mainstream solo relativamente innovative. E tutto questo avviene in uno dei principali eventi di settore, che ogni anno aggrega decine di migliaia di persone e propone circa 400 film di formato e generi profondamente diversi.

In questo caleidoscopio di proposte, star internazionali si alternano a nuovi talenti che sfidano il senso comune con approcci nuovi. E nuova e coraggiosa sarà anche questa edizione 2021, che in tempi di Covid si riorganizza per non spegnere le luci su uno spettacolo che va in scena dal 1951.

La Berlinale è nata infatti in una Berlino divisa, ha attraversato la complessa fase della riunificazione tedesca e si trova ora a fronteggiare una crisi globale che nessuno aveva messo in conto. Ha sempre prodotto cultura calandosi nel suo tempo e siamo sicuri che ancora una volta renderà il cinema lo specchio della società, interpretando al meglio il suo Zeitgeist.

Come si svolgerà la Berlinale?

Il 18 dicembre 2020 lo staff del festival ha annunciato che, a causa della pandemia, la Berlinale 2021 adotterà un nuovo format in due step. A marzo ci sarà una serie di eventi online dedicati all’industria cinematografica (European Film Market, Berlinale Co-Production Market, Berlinale Talents e World Cinema Fund), mentre a giugno, se le restrizioni lo permetteranno, i film selezionati nella prima fase saranno proiettati in pubblico, sia all’interno di cinema che all’aperto.

In questo modo, come rimarcato da Mariette Rissenbeek, direttrice esecutiva del festival, si vogliono sostenere quelli che sono i due pilastri della Berlinale: il mercato cinematografico, a cui è fondamentale assicurare una proposta di film validi nei primi mesi del nuovo anno, e la celebrazione dei premiati dalla giuria internazionale, momento di incontro e di scambio per tutti gli appassionati di cinema.

I primi dettagli sulle sezioni specifiche del primo step di questa 71a edizione sono già disponibili sul sito ufficiale del festival. Noi continueremo a monitorare le novità che arriveranno nelle prossime settimane e ve le racconteremo, così come vi racconteremo il festival.

Lo spettacolo deve continuare.

Top