Finestra su Berlino
L’ultima persona con la quale ho bevuto un caffè

Schizzo dell'artista Ingrid Hora
Schizzo dell'artista Ingrid Hora | © Ingrid Hora

Ingrid Hora è un’artista nata in Italia, cittadina di Berlino dal 2008. È l’ultima persona con la quale ho bevuto un caffè prima che la città fosse colpita dall’epidemia di Covid-19. La sua ricerca estetica è da sempre improntata a indagare la relazione tra esseri umani e spazio, norme sociali e convivenza. L’obbligo di tenersi a 1,5 m di distanza gli uni dagli altri ha fatto scattare nell’artista un impulso forte a trasformare la direttiva in motivo conduttore di una nuova fase progettuale e creativa.

Di Giulia Mirandola

Cosa ti manca in questo periodo?

Il caffè tra dove vivo e l’atelier era un rito che faceva parte della mia quotidianità. Ora quell’intervallo tra i due luoghi non c’è più. La libertà di scegliere di uscire a mio piacimento mi manca particolarmente.
 
Da dove è nata l’idea dei disegni da te soprannominati “1 Meter Dekret”?

Il giorno in cui ho sentito dell’obbligo di tenersi a un metro di distanza ho fatto dei disegni di getto. Rappresentano una serie di dispositivi da indossare per poter rispettare la distanza di sicurezza sia in piedi sia seduti. Ho poi visto alcune fotografie di persone comuni che hanno concepito degli oggetti per tenere le distanze e mi hanno molto colpita. Trovo il loro gesto spontaneo vicino al readymade, ai miei occhi è poetico, sebbene derivi da un decreto emesso in una fase di emergenza sanitaria internazionale.
 
Listening chair Listening chair | © Ingrid Hora Avevi mai indagato il concetto di distanza?

All’inizio della mia carriera ho realizzato alcuni progetti che riflettevano sull’esperienza dell’isolamento. Listening chair è un’installazione del 2005 nella quale una persona siede davanti alla finestra, dietro il capo ha due giganti orecchie artificiali, in realtà sono dischi parabolici che portano in casa i suoni del mondo esterno. All’epoca ero concentrata sulla condizione di chi non vuole uscire di casa. Ora invece non possiamo uscire di casa e lo desideriamo.
 
Qual è il tuo rapporto con internet?

Fino ad ora sono stata allergica al mondo digitale. La situazione attuale mi spinge a ripensare in modo costruttivo il mio rapporto con la tecnologia. Online sto vedendo tanti esperimenti interessanti di colleghi che mostrano il loro lavoro in progress. Lo trovo coraggioso e ispirante, la relazione con il pubblico si attiva prima che l’opera sia terminata. Non avevo mai ipotizzato di mostrare in pubblico un lavoro “crudo”. In questa prospettiva l’uso di internet è funzionale, al tempo stesso entra a fare parte del processo creativo.
 
In questi giorni cosa ti piace fare in casa?

Mi metto alla finestra. La finestra per me rappresenta il punto di incontro tra la nostalgia e il sogno. Di notte l’immagine delle finestre illuminate provoca in me il desiderio di salutare con il pensiero l’umanità che vive fuori, dentro quelle case in lontananza.
 
Quali cambiamenti stai affrontando a livello lavorativo, organizzativo, creativo?

Le mostre in programma sono state cancellate. Io e i miei colleghi siamo tutti nella medesima situazione. All’inizio mi sono portata a casa dall’atelier gli strumenti che pensavo sarebbero stati necessari, in realtà non li ho toccati per due settimane. Non funzionava, sentivo il bisogno dell’atelier e ho deciso di tornarci dopo alcuni giorni di stallo. Ho tolto di mezzo tutti i segni dei progetti in corso. Ho liberato spazio perché qualcosa di completamente nuovo possa nascere a partire da adesso.
 
Ci sono interventi straordinari da parte delle istituzioni a sostegno degli artisti?

Il 27 marzo è uscito un bando federale all’interno di un programma di emergenza che prevede borse di studio per artisti e artiste indipendenti. Sono stati stanziati in tutto 300 milioni di euro. Si può fare domanda per via telematica. Mi sono subito attivata ma il sistema era già overloaded, con qualcosa come 60.000 posti in lista di attesa. L’esito si saprà nei prossimi giorni. 

  • Schizzo dell'artista Ingrid Hora © Ingrid Hora
    Schizzo dell'artista Ingrid Hora
  • Schizzo dell'artista Ingrid Hora © Ingrid Hora
    Schizzo dell'artista Ingrid Hora

Top