Libri illustrati tra Italia e Germania
Origini e approdi

I libri di Susanna Mattiangeli e Vessela Nikolova in vetrina da Ocelot a Mitte
I libri di Susanna Mattiangeli e Vessela Nikolova in vetrina da Ocelot a Mitte | © Goethe-Institut Italien | Foto: Giulia Mirandola, 2021

I libri illustrati che incontriamo nelle vetrine di alcune librerie berlinesi aiutano a ragionare sulla circolazione in Germania e in Italia di albi e fumetti che nascono nei due paesi europei e approdano ora sul mercato tedesco, ora su quello italiano. La sensazione è che non sia un viaggiare a senso unico.

Di Giulia Mirandola

Da Berlino

Secondo alcuni editori italiani specializzati nella progettazione, produzione e commercializzazione di libri con immagini, il mercato editoriale tedesco, in questo ambito specifico, difficilmente si stacca dai propri canoni. Dall’esterno, l’idea che mi faccio lascia aperte più possibilità. Mentre annoto e fotografo ciò che vedo sugli scaffali e nelle vetrine di librerie diverse, mi chiedo se qualcosa non stia cambiando. In alcuni casi si iniziano a percepire veri e propri percorsi alla scoperta di autrici e autori fino ad ora mai pubblicati in lingua tedesca. In altri è più stimolante esercitarsi a ricostruire quali sono le scelte delle case editrici di origine e di approdo. Utili si rivelano inoltre alcune visite a biblioteche pubbliche che svolgono regolarmente programmi di promozione della letteratura per l’infanzia e giovanile, perché c’è una corrispondenza tra i titoli in risalto in libreria e i suggerimenti di lettura del bibliotecario.

Trilogie e quadrilogie

Uno dopo l’altro, dal 2019 a oggi, sono usciti tutti e tre anche in lingua tedesca. Si tratta di In spiaggia (2017), Al mercato (2019) e Al museo (2020) della scrittrice Susanna Mattiangeli e dell’illustratrice Vessela Nikolova, editi da Topipittori (Honorable Mention For Publisher BIB 2021). In lingua tedesca escono presso Bohem Verlag con i titoli Ein Strandtag (2019), Ein Markttag (2020), Ein Museumstag (2021). Non lo sono, ma assomigliano ai Wimmelbücher, dei quali è maestra l’autrice tedesca Rotraut Susanne Berner, edita in Germania da Gerstenberg Verlag e presente nel catalogo Topipittori con la sua tetralogia dedicata alle stagioni, La notte e una fiaba illustrata intitolata La bambina e il gatto (prima edizione tedesca Büchergilde; attualmente Hanser Verlag). La prima edizione di Winter-Wimmelbuch esce nel 2003, oggi è alla trentottesima edizione. Per essere apprezzati in Italia, i libri oggi amatissimi della Berner hanno impiegato circa quindici anni.

La natura in primo piano

Un Wimmelbuch a tutti gli effetti è Nel mio giardino il mondo di Irene Penazzi, edito da Terre di mezzo nel 2019, uscito in Germania per Beltz & Gelberg a inizio 2021 con il titolo In unserem Garten. Amati come sono i giardini nella città di Berlino, stimata la più verde d’Europa con i suoi circa 2.500 giardini, orti e parchi pubblici, una storia come questa non poteva che trovare un caloroso benvenuto. L’auspicio è di vedere presto edito in Germania anche Su e giù per le montagne (Terre di mezzo, 2021), tenuto presente quanto tempo e quanta attenzione i tedeschi dedichino a camminare nei boschi e fra le montagne.
  • I due libri illustrati da Camilla Pintonato editi in Germania da Kleine Gestalten © Goethe-Institut Italien | Foto: Camilla Pintonato, 2021
    I due libri illustrati da Camilla Pintonato editi in Germania da Kleine Gestalten
  • Il libro di Irene Penazzi nella vetrina dedicata a piante e giardini da Kunst-Buch Kollwitzplatz a Prenzlauer Berg © Goethe-Institut Italien | Foto: Giulia Mirandola, 2021
    Il libro di Irene Penazzi nella vetrina dedicata a piante e giardini da Kunst-Buch Kollwitzplatz a Prenzlauer Berg
  • Il libro Sommerhaus am See davanti alla casa protagonista della storia © Goethe-Institut Italien | Foto: Giulia Mirandola, 2021
    Il libro Sommerhaus am See davanti alla casa protagonista della storia
  • Il libro di Jörg Müller nella nuova edizione Lazy Dog Press © Goethe-Institut Italien | Foto: Giulia Mirandola, 2021
    Il libro di Jörg Müller nella nuova edizione Lazy Dog Press
  • L’editore Canicola sceglie il grande formato per l’ultimo libro di Anke Feuchtenberger La fessura/Der Spalt © Goethe-Institut Italien | Foto: Canicola
    L’editore Canicola sceglie il grande formato per l’ultimo libro di Anke Feuchtenberger La fessura (Der Spalt).
Regno vegetale e animale, esplorazioni all’aperto, viaggi piccoli e grandi, sono alcuni dei tratti caratterizzanti il programma editoriale di Kleine Gestalten, il ramo della casa editrice Gestalten dedicato a bambini e albi illustrati. Qui hanno trovato casa, uno di seguito all’altro, Il gallinario (testi di Barbara Sandri e Francesco Giubbilini, illustrazioni di Camilla Pintonato, Quintoquarto Edizioni), diventato Ich wollt', ich wär' ein Huhn e Il porcellario (testo di Daisy Bird, illustrazioni Camilla Pintonato, Quintoquarto Edizioni), alla tedesca Schwein gehabt! In entrambi i casi, è da tenere presente il ruolo di mediazione di Debbie Bibo Agency, una agenzia con sede in Italia, specializzata in picture books per tutte le età. Oltre ai titoli sopra menzionati, viaggiano da questa agenzia verso la Germania anche In diesem Augenblick di Flavia Ruotolo, pubblicato da Prestel, e Around the World in 24 Farmers’ Markets, scritto da Maria Bahareva e illustrato da Anna Desnitskaya, presto in uscita sia in Italia presso Donzelli, sia in Germania presso Gerstenberg.

Affinità elettive

Nel 2020 è uscito per l’editore berlinese Jakoby & Stuart Sommerhaus am See, scritto da Thomas Harding e illustrato da Britta Teckentrup. In Italia, contemporaneamente, usciva con il titolo La casa sul lago per Orecchio Acerbo, il cui catalogo è attraversato da sempre da titoli e nomi di provenienza tedesca. La storia di questo libro paradigmatico è viva grazie a una casa – si chiama Alexander Haus, è aperta al pubblico ed è stata riconosciuta monumento storico di recente – e a Harding, il quale la ricostruisce e la scrive. Libri come questi, fondati sui luoghi, sono capaci di accendere il desiderio di mettersi in viaggio verso i paesaggi narrati in uno slancio di curiosità e di partecipazione alle storie degli altri, che fa immediatamente spazio all’incontro tra culture e alla civiltà.

Il 2020-2021 è un anno benvenuto per i libri di Britta Teckentrup in Italia. Oltre al pluripremiato La casa sul lago, appaiono L’uovo e Il germoglio che non voleva crescere presso Uovonero e una serie di libri per piccoli lettori presso Gallucci.

Il ritorno di Anke Feuchtemberger e di Jörg Müller

A dieci anni da Grano blu, l’editore di fumetto Canicola torna a pubblicare Anke Feuchtenberger, una delle autrici più rappresentative della scena berlinese post 1989 e vincitrice nel 2020 del premio speciale alla carriera Max und Moritz, il riconoscimento più prestigioso nell’ambito del fumetto in Germania. Il libro si intitola Fessure, è venuto alla luce in tempi di lockdown, esce in parallelo in lingua tedesca con il titolo Der Spalt, grazie alla collaborazione con Museum Villa Stuck di Monaco. Diverso è il caso di Jörg Müller e di Dove c’era un prato, edito per la prima volta nel 1973 dalla casa editrice svizzera Sauerländer – il titolo in tedesco era ed è Alle Jahre wiedersaust der Presslufthammer nieder oder Die Veränderung der Landschaft –, giunto in Italia nel 1974 presso Emme Edizioni e ora rimesso in circolo da Lazy Dog Press. Chissà qual è l’effetto di questo classico della letteratura di paesaggio, senza parole e adatto a pubblici di tutte le età, sul movimento Fridays for future.

Top