Corsi di lingua tedesca su YouTube Un amico davanti alla webcam

I canali didattici per la lingua tedesca su YouTube: un’altra possibilità di apprendimento
I canali didattici per la lingua tedesca su YouTube: un’altra possibilità di apprendimento | Foto (dettaglio): © chombosan – Fotolia.com

Esercitare la pronuncia con i suoni d’animali? La grammatica in camera da letto? Il linguaggio degli adolescenti nelle situazioni reali? Ciò che è difficile immaginare nella lezione tradizionale di tedesco è ben diffuso nei canali non istituzionali di tedesco come lingua straniera su YouTube. I produttori dei corsi, fra i quali troviamo anche madrelingua e insegnanti di tedesco, alimentano regolarmente i loro canali con video didattici che vengono visti e commentati con piacere dal loro pubblico. Questi video non sono istituzionali perché vengono pubblicati privatamente e non seguono direttive redazionali né hanno interessi commerciali.

Più di 100 canali di questo genere sono stati aperti dalla fondazione della piattaforma di YouTube. Attualmente più di 20 offerenti si dedicano in maniera attiva alla trasmissione della lingua tedesca in tedesco e in inglese e vantano diverse migliaia di abbonati in tutto il mondo.

LE CARATTERISTICHE DEI VIDEO DIDATTICI

Queste offerte didattiche sono caratterizzate dalla loro gratuità e da un’atmosfera rilassata per l’apprendimento. La maggior parte dei video è “domestica” non solo nel senso dell’autoproduzione ma anche per via del fatto che il salotto, la camera da letto o la cucina dei produttori fungono da aula scolastica: la lavagna e i banchi sono assenti e troviamo solo un divano e un muro vuoto. Lo spettatore ha la sensazione che un caro amico gli insegni il tedesco a casa. Quest’atmosfera sciolta si manifesta anche nell’oggetto di studio. Spesso le tematiche affrontate sono interessanti per gli studenti, come ad esempio il linguaggio degli adolescenti e le parolacce, ma è chiaramente difficile pensare di adottarle nell’ambito dell’istruzione ufficiale. Anche nel caso di argomenti canonici, come ad esempio la pronuncia, troviamo spiegazioni ed esempi divertenti: invece di proporre una descrizione fonologica della metafonia “ä”, la produttrice Anja propone un video con il belato delle pecore che emettono un suono analogo. Jenny, invece, nel suo video propone un gargarismo con l’acqua per dimostrare come articolare la “r”.

I canali di tedesco come lingua straniera su YouTube vengono costantemente aggiornati e l’attualità può essere affrontata agevolmente grazie alla mancanza di barriere burocratiche o di una politica editoriale. Poco dopo la pubblicazione del Pokémon Go nel 2016, ad esempio, è stato pubblicato un video didattico con il patrimonio lessicale relativo al gioco.

Vale la pena aggiungere che gli utenti di questi canali rimangono raramente passivi perché interagiscono con i produttori grazie alla possibilità di lasciare un commento. Questi ultimi sono contenti di avere un riscontro e propongono spesso dei compiti per il pubblico. E poiché gli studenti fanno i compiti nella casella dei commenti, vengono controllati spesso: quando non sono i proprietari del canale a farlo subentrano gli altri utenti. L’interazione può addirittura avvenire in tempo reale nel caso in cui i video didattici vengano trasmessi dal vivo e commentati all’istante dal pubblico.

Una caratteristica dei video didattici è la presenza di affermazioni metalinguistiche che possono avviare una discussione del pubblico sugli aspetti della lingua tedesca. I produttori si esprimono nei loro video su determinati argomenti didattici o sulla lingua presa nel suo complesso: in uno dei suoi video, Katja argomenta per esempio che il tedesco non è una lingua difficile. Per Anja, invece, la grammatica tedesca dev’essere considerata alla stregua del tempo atmosferico: inutile lamentarsi! Il ché induce il pubblico a riflettere su cosa è difficile nell’apprendimento del tedesco o perché certi argomenti sono particolarmente complessi per un determinato gruppo di studenti. Spesso vengono analizzati gli stereotipi sulla lingua e il linguaggio comune. In alcuni video didattici e nei rispettivi commenti ci si chiede ad esempio come mai la lingua tedesca sembri aggressiva o se esiste una sola pronuncia corretta della “r”. Vale la pena rilevare la participazione attiva dei madrelingua che discutono spontaneamente nell’area dei commenti e riescono così a motivare gli altri studenti di tedesco.

I video non istituzionali sono dunque caratterizzati da un’atmosfera rilassata, dal riferimento all’attualità, dall’interazione fra i produttori e gli studenti e non per ultimo grazie alla loro funzione stimolante per la riflessione metalinguistica: che sono poi le ragioni della loro popolarità.

L’ECLETTISMO DEI VIDEO DIDATTICI

I video didattici sono decisamente eclettici pur condividendo delle caratteristiche fra loro: a seconda degli offerenti i diversi livelli, i metodi d’insegnamento e i contenuti principali si adeguano a determinate tipologie di studenti. Così, i video didattici di Jenny forniscono molti esempi: dopo le spiegazioni precise propone sempre moltissime frasi con esempi, vedi il verbo “haben”. Sul canale Deutsch für Euch troviamo invece spesso delle discussioni complesse sulla grammatica, in questo caso sulla struttura dei verbi modali nella frase “Der Apfel muss gegessen werden wollen können”. 

Il contenuto didattico è vario e affronta spiegazioni del patrimonio lessicale, la grammatica, esercizi di ascolto, conferenze su testi letterari, preparazioni ai test di lingua o argomenti relativi alla geografia e alla civiltà del paese. Anche le modalità rappresentative sono molteplici: alcuni produttori stanno dietro al microfono e spiegano, altri preferiscono mettere in scena. Talvolta, i vari canali collaborano per proporre dei video didattici coprodotti, ad esempio un video sul linguaggio gergale nel quale Dominik (Get Germanized) in qualità di rappresentante dell’area linguistica settentrionale e Katja (Deutsch für Euch), portavoce dell’area meridionale, propongono un quiz per spiegare al pubblico l’uso e il significato del linguaggio gergale.

Nell’ambito del mio dottorato presso l’Università di Amburgo analizzo i seguenti canali di tedesco come lingua straniera per valutare la credibilità dei produttori in qualità di docenti abilitati ad insegnare la lingua tedesca, per analizzare la modalità di rappresentazione della lingua tedesca e degli argomenti didattici e esaminare come si esprime il pubblico riguardo a tale tipo di rappresentazione. I sette canali vengono regolarmente aggiornati, pubblicano contributi e vantano un pubblico diffuso e affezionato. Nei video il tedesco e l’inglese si alternano.

Vale la pena dare uno sguardo alla raccolta di video didattici, fra i quali ne troverete sicuramente uno da integrare nella vostra lezione o che vi potrà tornare utile per i compiti:

Produttrice: Katja
Livello: a partire dall’A1
Particolarità: apprendimento delle strutture linguistiche con uno stile didattico leggero e spiritoso
URL: https://www.youtube.com/user/DeutschFuerEuch
Produttrice: Marija
Livello: a partire dal B2
Particolarità: argomenti didattici di livello avanzato, video per la preparazione ai test di verifica linguistica
URL: https://www.youtube.com/channel/UCCAI6jmeW5hWz2-jaLPqLUQ
Team di produzione: Janusz, Cari, Ben, Manuel, Klaus e Isi
Livello: a partire dall’A1
Particolarità: diverse rubriche come “Deutschlernen auf der Straße”, “Für Anfänger”, “Fragen und Antworten” e “Grammatik”
URL: https://www.youtube.com/channel/UCbxb2fqe9oNgglAoYqsYOtQ
Produttore: Dominik
Livello: a partire dall’A1
Particolarità: approccio didattico per ragazzi con performance e combinazione di cultura “tedesca”
URL: https://www.youtube.com/user/MeisterLehnsherr
Produttrice: Anja
Livello: a partire dall’A1
Particolarità: approccio didattico vivace con spiegazioni precise e facilmente comprensibili
URL: https://www.youtube.com/channel/UCZwegPHTG4gvnR0WLzaq5OQ
Produttore: Antrim
Livello: a partire dall’A1
Particolarità: apprendimento orientato alla grammatica con riferimenti mnemotici da una prospettiva americana
URL: https://www.youtube.com/user/MrLAntrim
Produttrice: Jenny
Livello: a partire dall’A1
Particolarità: spiegazioni linguistiche semplici con numerosissimi esempi pratici
URL: https://www.youtube.com/channel/UClBrbJXNh2sFxOuvH4o5H9g

POTENZIALITÀ DI APPLICAZIONE E REALIZZAZIONE

Le offerte didattiche di questi produttori indipendenti possono servire come materiale informale utile per l’apprendimento al di là della lezione canonica. Così, gli studenti possono recuperare o approfondire autonomamente determinati argomenti. Non è chiaro (né sono ancora state effettuate ricerche scientifiche in merito) se questi video didattici da soli possano permettere di raggiungere un determinato livello nella lingua perché mancano i controlli di specialisti così come manca il feedback individuale.

I docenti si chiedono ovviamente se e come integrare queste offerte nella lezione ufficiale. I video didattici sono un complemento gradevole e vario per la materia di studio regolare e consentono agli studenti di ascoltare voci diverse, vedere facce nuove e, perché no, ridere dei video. Prendiamo a riferimento un video video didattico di EasyGerman sulle preposizioni: gli esempi, talvolta esagerati, ripresi in luoghi reali e mostrati da esseri viventi possono arricchire l’insegnamento partecipativo ripetendo i contenuti e alleggerendo l’atmosfera.

Con Easy German le preposizioni vengono visualizzate. Con Easy German le preposizioni vengono visualizzate. | Foto (particolare): © Easy German/Easy Languages I video didattici possono anche convenire per preparare le lezioni poiché propongono svariate tecniche e espedienti mnemonici da trasmettere durante il corso. Nel caso dell’istruzione online possono fungere da materiale didattico alternativo o complementare..

Ciò nonostante bisogna comunque stare attenti con i video didattici non istituzionali perché i loro produttori li creano soprattutto nel tempo libero e può dunque succedere che con l’andar del tempo alcuni canali vengano seguiti meno bene o per niente. L’assenza di un controllo di qualità fa sfuggire molti errori di battitura e, in qualche raro caso, vengono proposti contenuti discutibili. Tanto per fare un esempio, in questo video si considera la „ß“ come se si trattasse di una vocale con la dieresi. Ma gli errori di questo genere sono rari.

I canali non istituzionali di tedesco come lingua straniera su YouTube sono molto popolari ma non sono in concorrenza con le istituzioni didattiche canoniche. Entrambe le parti dovrebbero piuttosto completarsi poiché condividono l’obiettivo della trasmissione delle lingue straniere: ambito nel quale i primi offrono una fonte inesauribile di idee creative per le lezioni. Le sedi istituzionali possono dunque usarli sia dal punto di vista professionale che tecnologico per ottenere dei contenuti didattici qualificati e eclettici.
 

24h Deutsch – UN NUOVO FORMATO PER L’APPRENDIMENTO DEL TEDESCo SU YOUTUBE

Il nuovo canale YouTube 24h Deutsch accompagna gli spettatori per un viaggio che percorre una giornata tipica in Germania. Ogni ora del giorno è rappresentata da un episodio nel quale gli utenti vengono accompagnati dalla giovane docente di tedesco Ida.  Ogni puntata offre uno sguardo autentico sulla Germania dei giovani ed è dedicata a un argomento preciso per imparare il tedesco: grammatica, curiosità, strategie d’apprendimento, scioglilingua, bestemmie o il condizionale.

Destinatari del canale sono i giovani fra i 12 e i 25 anni con conoscenze della lingua tedesca a partire dal livello A2. 24h Deutsch. Gli episodi vengono pubblicati con cadenza settimanale. 24h Deutsch, online dal 9 novembre 2017, ha vinto il concorso  indetto dal Goethe-Institut Deutsch lernen auf YouTube? – Zeig uns wie das geht!.

Ecco il link agli episodi: https://www.youtube.com/channel/UCHpnIL-1QIUyVhdGVJ6rW3A