Schule! Schule?

Schule! Schule? © Goethe-Institut Palermo Info © Goethe-Institut Palermo

Ordine e disciplina, dissenso e ribellione nella scuola e nell'educazione tedesca

Cineclub La deutsche vita

15 gennaio – 26 marzo 2019
ogni martedì alle ore 17.30
ingresso libero

Luogo di confronto, crescita e promozione sociale per alcuni, istituzione disciplinare al pari di ospedali, caserme, carceri e manicomi per altri, la scuola è da molti secoli una delle questioni più dibattute nella vita di persone di diversa cultura ed estrazione sociale. Parliamo di scuola a casa e in pubblico, esigiamo che sia al passo coi tempi e chiediamo che si trasformi di continuo, ne misuriamo gli esiti in funzione degli sbocchi lavorativi e riponiamo in essa speranze e aspettative. Più ancora della famiglia, la scuola è il primo vero nucleo in cui si sperimenta cos’è la società, con le sue gioie e i suoi limiti, le sue incomprensioni e i suoi conflitti. È lì che si costruiscono le basi che contribuiscono a definire la nostra personalità: spesso a scuola hanno origine le amicizie, gli amori, i sogni e i desideri (ma anche gli odî e gli incubi) che formano le caratteristiche di ciascuno di noi. Il cinema ne ha fatto uno dei suoi temi ricorrenti in tutto il corso della sua storia, e nella rassegna Schule! Schule? pensata e promossa dal Goethe-Institut Palermo, assisteremo all’evoluzione di questa istituzione dall’impero austro-ungarico ai giorni nostri.
Avremo modo di mettere in dubbio alcune delle nostre certezze e porci domande radicali, come quelle che ci offre Alphabet: è davvero così sicuro che abbiamo bisogno di scuola o dobbiamo piuttosto ripensare da capo le forme dell’educazione e dare alla formazione nuovi valori? Potremo sperimentare coi nostri occhi che forme di coercizione militaresca come quella di Freistatt non siano poi così lontane nel tempo, e comprenderemo come il rischio di un’obbedienza cieca possa ridiventare la regola se si abdica, come avviene in Die Welle, all’esercizio del pensiero critico. Assisteremo agli amori, tormentati e proibiti, che legano educande ed educatrici di un collegio come quello di Mädchen in Uniform, e potremo calarci nei panni degli studenti alle prese con la prima vera presa di posizione in Das schweigende Klassenzimmer. Proveremo anche a misurarci con la loro principale controparte, quella dei docenti, raccontati con le loro debolezze e vulnerabilità grazie alla tenera ironia di Der Wald vor lauter Bäumen o documentati nelle loro convinzioni pedagogiche nel premiato Zwischen den Stühlen.
Se per molto tempo abbiamo pensato che la scuola riguardasse studenti e docenti, vedremo in che modo la convinzione contemporanea della necessità di un coinvolgimento attivo delle famiglie sia raccontato nelle forme parodiche e grottesche di Frau Müller muss weg! e forse, con Schule, Schule – Die Zeit nach Berg Fidel, impareremo a parlare della necessità di più educazioni in funzione dei bisogni di ciascuno.
Sarà, come sempre, anche un modo per misurarsi con linguaggi diversi del cinema: dalla commedia al film drammatico, dal documentario al film in costume, nonché un’occasione per attraversare con il cinema periodi diversi della storia e della cultura di lingua tedesca, tra film di ispirazione letteraria come il musiliano Der junge Törless e la rievocazione di eventi storici, come quello raccontato da Der ganz große Traum, con la rivoluzione che uno sport come il calcio può operare col suo arrivo nelle scuole del neonato Secondo Reich.

Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli italiani.

In collaborazione con
Goethe-Zentrum Palermo
Il Canto di Los
SudTitles


Con il patrocinio di:
Città di Palermo
Console Onorario della Repubblica Federale di Germania

 
Per le scuole interessate sono previste proiezioni di mattina, in giorni e orari da concordare. Per informazioni e prenotazioni:  programma@palermo.goethe.org, T. 091 6528680