Accesso rapido:

Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)

Roland Schimmelpfennig | An einem klaren, eiskalten Januarmorgen zu Beginn des 21. Jahrhunderts
In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo

Una fiaba metropolitana ambientata sul palcoscenico minimalista della Berlino dei nostri giorni, con personaggi incapaci di uscire dalla solitudine del loro cono di luce, mentre sullo sfondo i fantasmi della RDT incontrano i mostri della gentrificazione.

 

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo | Foto: © Fazi Editore In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo è una fiaba metropolitana ambientata sul palcoscenico minimalista della Berlino dei nostri giorni: Schimmelpfennig posiziona i riflettori in modo da illuminare di volta in volta un solo angolo della scena, mostrandoci personaggi incapaci di uscire dalla solitudine del loro cono di luce; sullo sfondo, i fantasmi della RDT incontrano i mostri della gentrificazione.

Fazi Editore 2019
Traduzione italiana di Stefano Jorio

Roland Schimmelpfennig

Ronald Schimmelpfennig Foto (particolare): © dpa-Zentralbild / Jan Woitas Nato nel 1967 a Göttingen, è uno dei più noti e premiati drammaturghi tedeschi contemporanei. Dopo un periodo come giornalista a Istanbul, ha frequentato un corso di regia e ha successivamente collaborato alla direzione artistica del Münchner Kammerspiele. I suoi lavori sono stati messi in scena in oltre quaranta Paesi.

Con questo romanzo esordisce per la prima volta nel genere della narrativa, ed è subito finalista al Leipziger Preis 2016.

<<< Torna a Passo la parola

Top