Accesso rapido:
Vai direttamente al contenuto (alt 1)Vai direttamente al secondo livello di navigazione (alt 3)Vai direttamente al primo livello di navigazione (alt 2)

“Piazza Affari Tedesco” – Concorso di idee del Goethe-Institut
Proteggere l’ambiente è un’impresa possibile

Proteggere l’ambiente è un’impresa possibile
© Colourbox.de

Giochi da tavolo in cartone riciclato, ricoveri per api selvatiche e negozi a basso impatto ambientale, tutta la cura per il futuro del pianeta nelle idee imprenditoriali degli studenti italiani. “Piazza Affari Tedesco”, il concorso di idee del Goethe-Institut, alla sua settima edizione, premia tre scuole.

Di Elisa Costa

Si è chiusa a Roma con la cerimonia di premiazione il 28 maggio 2019 la settima edizione del concorso per le scuole Piazza Affari Tedesco. Quest’anno hanno partecipato 21 scuole in tutta Italia, dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia, e altrettante aziende partner che si sono prestate ad accogliere gli studenti aiutandoli nell’ideare nuovi prodotti commerciali per il mercato italo-tedesco.

Imparare giocando con un occhio alla sostenibilità

Il primo premio è andato agli studenti dell’IIS Leonardo da Vinci di Civitanova Marche che, insieme all’azienda partner ELI, editore specializzato nella pubblicazione di materiale didattico linguistico, ha ideato due giochi da tavolo per imparare il tedesco divertendosi: Triboo e Das Raupenspiel, entrambi in cartone riciclato.
 

Triboo, il cui suono in italiano richiama quello della tribù (in questo caso la tribù di chi studia il tedesco), ha un tabellone illustrato che si ispira agli indiani d’America e sul quale ci si muove sia rispondendo a domande di cultura generale sulla Germania – da Goethe, passando per Einstein fino al Muro di Berlino – sia indovinando parole tedesche. Das Raupenspiel è invece un gioco a incastro in cui il bruco (“die Raupe”) cresce grazie all’unione di tessere che riportano parole inglesi e tedesche. I giocatori scoprono che alcune parole, grazie alla comune radice germanica, sono davvero simili, come nel caso di estate, summer in inglese e Sommer in tedesco.
 
Con questi due giochi i ragazzi del Leonardo da Vinci hanno dimostrato genialità ed estro, ma anche di conoscere il mercato tedesco, dato che in Germania la cultura del gioco da tavolo è molto più diffusa che in Italia. Non a caso proprio la Germania ospita il premio Spiel des Jahres (gioco dell’anno), che è il più importante del mondo e quest’anno festeggia i 40 anni.

miele della salute che dà casa alle api

Il secondo posto è andato al Liceo Scientifico-Linguistico Statale Archimede di Acireale. Questa scuola conferma la sua grande attenzione verso i temi della sostenibilità: anche lo scorso anno ha partecipato al concorso, arrivando terza classificata grazie all’“arancialda”, un cono gelato creato da una farina bio prodotta dalle scorze delle arance.
 

Quest’anno i ragazzi hanno vinto insieme all’azienda agricola biologica Fossa dell’Acqua, specializzata nella produzione di miele. L’idea imprenditoriale è gustosa, sana e rispettosa del ruolo delle api nell’ecosistema: si tratta del LimoTimo, un miele biologico ai fiori di timo arricchito di scorze di limone candite, tipiche della gastronomia siciliana. Il prodotto è tutto biologico e chi lo compra riceve in dono un nido/riparo per le api selvatiche da appendere su un albero o nel proprio balcone. Il ricovero per api è formato da canne di bambù infilate in una vecchia lattina riciclata, il nido viene assemblato in un’azienda che occupa persone con disabilità.

Materiali tedeschi e creatività italiana

Bravissimi anche gli studenti di Torre del Greco, alunni del Liceo Statale Gaetano De Bottis, che con l’azienda partner Colma srl, produttrice di profilati in pvc e alluminio, si sono aggiudicati il terzo posto. La vincita è arrivata grazie al Debotteghino, un temporary shop in pvc, alluminio e vetro di dimensioni ridotte; facile da montare e smontare e soprattutto a basso impatto ambientale. Il Debotteghino è economico e versatile, può essere personalizzato e unisce i materiali tedeschi, il pvc, e la creatività e il design italiano.
 

Anche in questa settima edizione del concorso le scuole vincitrici hanno ideato prodotti che rispettano l’ambiente o sfruttano i materiali di scarto delle aziende. Un’ulteriore felice riprova che i ragazzi vogliono far sentire la propria voce sul futuro del pianeta.
 
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 1° premio: Das Raupenspiel © Goethe-Institut Italien / Foto: Paola Libralato
    Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 1° premio: Das Raupenspiel, realizzato dai ragazzi dell’IIS “Leonardo da Vinci” di Civitanova Marche (MC) insieme all’azienda partner ELI. Docenti di tedesco: Lucia Giuliano e Rita Lischke.
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 1° premio: Triboo © Goethe-Institut Italien / Foto: Paola Libralato
    Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 1° premio: Triboo, realizzato dai ragazzi dell’IIS “Leonardo da Vinci” di Civitanova Marche (MC) insieme all’azienda partner ELI. Docenti di tedesco: Lucia Giuliano e Rita Lischke.
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – I vincitori del 1° premio con “Triboo” e “Das Raupenspiel” © Goethe-Institut Italien / Foto: Paola Libralato
    Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – I vincitori del 1° premio con i giochi “Triboo” e “Das Raupenspiel”: ragazzi dell’IIS “Leonardo da Vinci” di Civitanova Marche (MC) insieme all’azienda partner ELI. Docenti di tedesco: Lucia Giuliano e Rita Lischke.
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 2° premio: LimoTimo, realizzato dai ragazzi del Liceo Scientifico-Linguistico Statale “Archimede” di Acireale (CT) insieme all’azienda agricola biologica Fossa dell’Acqua. Docenti di tedesco: Maria Pitronaci e Anja Inderfurth. © Goethe-Institut Italien / Foto: Paola Libralato
    Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 2° premio: LimoTimo, realizzato dai ragazzi del Liceo Scientifico-Linguistico Statale “Archimede” di Acireale (CT) insieme all’azienda agricola biologica Fossa dell’Acqua. Docenti di tedesco: Maria Pitronaci e Anja Inderfurth.
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – I vincitori del 2° premio: LimoTimo © Goethe-Institut Italien / Foto: Paola Libralato
    Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – I vincitori del 2° premio con “LimoTimo”: i ragazzi del Liceo Scientifico-Linguistico Statale “Archimede” di Acireale (CT) insieme all’azienda agricola biologica Fossa dell’Acqua. Docenti di tedesco: Maria Pitronaci e Anja Inderfurth.
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 3° premio: DeBotteghino, realizzato dagli alunni del Liceo Statale “Gaetano De Bottis” di Torre del Greco (NA) con l’azienda partner Colma srl. Docenti di tedesco: Helga Themessl e Maria Grazia Scardaccione. © Liceo Statale “Gaetano De Bottis”, Torre del Greco
    Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – 3° premio: DeBotteghino, realizzato dagli alunni del Liceo Statale “Gaetano De Bottis” di Torre del Greco (NA) con l’azienda partner Colma srl. Docenti di tedesco: Helga Themessl e Maria Grazia Scardaccione.
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – I vincitori del 3° premio: DeBotteghino © Goethe-Institut Italien / Foto: Paola Libralato
    Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – I vincitori del 3° premio con “DeBotteghino”: gli alunni del Liceo Statale “Gaetano De Bottis” di Torre del Greco (NA) con l’azienda partner Colma srl. Docenti di tedesco: Helga Themessl e Maria Grazia Scardaccione.
  • Piazza Affari Tedesco 2018/2019 – Foto di gruppo dei vincitori del 1°, 2° e 3° premio © Goethe-Institut Italien / Foto: Paola Libralato
    Foto di gruppo dei vincitori del 1°, 2° e 3° premio della 7a edizione del concorso di idee Piazza Affari Tedesco alla premiazione del 28/05/2019 a Roma.

Top