Incontro Salome - Una Danza sVelata

Vedere la danza chiudendo gli occhi: come ciò sia possibile, ce lo racconteranno in questo incontro Antonio Camurri, direttore del centro internazionale di ricerca Casa Paganini-InfoMus, e Rosetta Cucchi, regista del nuovo allestimento di Salome di Richard Strauss che andrà in scena al Teatro Carlo Felice dal 21 al 28 maggio, moderati da Enrico Girardi, critico musicale del Corriere della Sera.
 
Questa apparentemente impossibile sfida, è il contenuto del progetto europeo Horizon 2020 ICT DANCE, che, creando un dialogo tra scienziati e artisti, studia nuove tecnologie capaci di tradurre in una dimensione sonora e musicale l’espressività del movimento nella danza, affinché “chiudendo gli occhi” se ne possa percepire la qualità emozionale.
 
Partecipando a tale progetto, Casa Paganini–InfoMus collabora con il Goethe-Institut Genua e con il Teatro Carlo Felice in occasione della messa in scena di “Salome”, della quale analizzerà la “Danza dei sette veli”, che nell’allestimento di Rosetta Cucchi sarà realizzata grazie alla coreografia e all’interpretazione della danzatrice e coreografa tedesca Beate Vollack.
 
Differenti variazioni espressive degli stessi passi compiuti sul palco da Beate Vollack verranno messe a confronto, registrate e analizzate con le tecnologie di Casa Paganini–InfoMus, affinché al pubblico si possa mostrare l’origine, l’intreccio e l’intensità di alcuni elementi che caratterizzano le differenti qualità emozionali dei movimenti che traducono in gesto la seduzione musicale di Richard Strauss.

Indietro