Installazione Il muro che scompare

Dopo la cerimonia, i visitatori sono stati invitati a portare via un blocchetto di legno. Foto (dettaglio): Bartosz Bańka © Goethe-Institut

Rimandata alla prossima primavera!

Castello Sforzesco

Cortile della Rocchetta
Piazza Castello
Milano

Dopo la cerimonia, i visitatori sono stati invitati a portare via un blocchetto di legno.

**Rimandata alla prossima primavera!**

Nell'ambito di Bookcity 2020.

Quando l’abbiamo abbattuto [il Muro], non sapevamo quanto era alto dentro di noi.
Reiner Kunze

Il muro che scompare nasce da un’idea dell’artista Maria Yablonina, rielaborata dall’architetto e ingegnere Werner Sobek e realizzata dal Goethe-Institut. L’opera consiste in una struttura in plexiglas nella quale vengono inseriti circa seimila blocchetti di legno sui quali sono incise citazioni di illustri pensatori, autori e autrici nella loro lingua originale, in tedesco e in italiano. Le cento frasi incise sui legnetti sono il risultato di un concorso con cui il Goethe-Institut Italia ha coinvolto il suo pubblico: ognuno era chiamato a inviare la sua citazione preferita. Le frasi più belle hanno man mano composto questa installazione partecipativa che celebra la diversità linguistica e culturale dell’Europa.

Il muro che scompare è stato già esposto a Segovia, Poznan, Danzica, Salonicco, Belfast, Varsavia e Torino. Ora arriva a Milano, nell’ambito di Bookcity e sarà esposto dal 13 al 15 novembre nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco, piazza Castello.
L’inaugurazione si terrà il 13 novembre alle ore 18.30 alla presenza del Console Generale della Repubblica Federale di Germania a Milano, Claus Robert Krumrei.

Una volta inaugurata l’installazione, tutti i visitatori potranno estrarre dalla griglia in plexiglas i blocchetti di legno, scegliere il blocchetto con la propria citazione preferita e portarlo via con sé.  Alla fine, il muro di citazioni, via via che i visitatori ne porteranno via i pezzi, resterà una griglia vuota: il muro sarà scomparso.
 
Tutte le informazioni, con le date e le località del tour europeo sono disponibili su Il muro che scompare.
 
Il muro che scompare è un progetto del Goethe-Institut, finanziato dal Ministero federale degli Affari esteri in occasione del semestre di presidenza del Consiglio dell’Unione Europea della Germania nel 2020.

Ulteriori informazioni sulle iniziative UE 2020 del Goethe-Institut sono disponibili alla pagina: www.goethe.de/italia/ue2020

EU2020-Logos-komplett


 

Indietro